Janssens J. ha aggiornato la sua pagina web

Mentre il ciclo solare (nella sua preliminare fase di discesa) sta mostrando passeggeri periodi d’accelerazione con : balzi del flusso solare, crescita di deboli macchie solari, esplosioni di massa coronale etc.. Janssens J., persona della quale non conosco minimamente alcuna generalità, ha recentemente aggiornato (in data 3 luglio 2016) la sua ottima pagina web di monitoraggio d’avanzanzamento del ciclo solare SC24.

Per gli amanti dello studio/monitoraggio del Sole, consiglio caldamente la pagina web sotto riportata. Pagina web costruita in maniera decisamente ottima, con tutti i principali indici solari e meno conosciuti, tenuti costantemente aggiornati e sotto osservazione.

http://users.telenet.be/j.janssens/SC24web/SC24.html#RSC24

Di seguito ho riportato traccia di alcuni dei principali indici di monitoraggio dell’attività solare.

Absolute and smoothed sunspotnumber SC23-SC24

Hemispheric sunspotnumber SC23-SC24

Butterfly-diagram

Sunspot Area

Hemispheric sunspot area

Smoothed number of C-, M-, and X-class flares

Buon fine settimana/inizio,

Michele

Hatena Bookmark - Janssens J. ha aggiornato la sua pagina web
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

5 pensieri su “Janssens J. ha aggiornato la sua pagina web

  1. In questo momento il dato più interessante che mi sembra d’osservare riportare e commentare e lo squilibrio dei due emisferi (si osservi il secondo e penultimo grafico).
    Notare come lo squilibrio è stato pronunciato anche dal max del SC18 al max del ciclo SC20 (cicli con deboli attività EM solare – vedere indice ap).
    In quest’ultimi cicli l’emisfero dominate era il nord, mentre nel corrente ciclo ha dominato il sud, negli ultmi giorni è tornato debolmente in attività l’emisfero nord del sole.

      (Quote)  (Reply)

  2. Michele,

    Aggiungo, a beneficio dei freddofili:

    Si è verificato un notevole crollo della TSI negli ultimi mesi. Dal massimo del 2015 abbiamo perso 1 w/m2.
    Siamo più o meno ai livelli del 2011
    http://users.telenet.be/j.janssens/SC24web/TSI.png.
    Anche se l’inerzia termica è assai lunga (e il secondo massimo del 2014-2015 ha rimandato tutto di 1-2 anni, probabilmente), questo è un dato da tenere sotto osservazione.
    Riporto con grande interesse anche questa nota sotto il suddetto grafico, una nota da prendere con le pinze ma che è molto “promettente” per il futuro:
    As the Ap-index, Total Solar Irradiance seems to be lower than during previous cycle minima (However, see caution note).
    Tempi interessanti, insomma.

      (Quote)  (Reply)

  3. Bene, io direi che entro 10-15 anni dovremmo avere una variazione del trend delle temperature medie globali, sempre che le teorie dell’influenza dell’attività solare sulla Terra siano fondate… 😉

    Intanto “godiamoci” il lungo declino del ciclo 24. Sono davvero curioso di sapere quanto durerà; secondo me, non meno del 23, anzi: forse qualcosa in più… 🙂

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.