Archivi categoria: L’angolo di Nia

Rubrica di NIA: Previsione Inverno 2014/15 su base ENSO

Con questo articolo della Rubrica di NIA proviamo a discutere su un possibile scenario per questo inverno 2014/15 attraverso l’analisi di una correlazione con l’indice ENSO.

La particolarità di questa previsione si basa sul fatto che tra tutte le oscillazioni oceaniche l’ENSO è quella che più di tutte influenza il clima mondiale (quindi anche europeo) nel breve termine per via della sua oscillazione di breve periodo, risulta però molto difficile poter verificare in modo preciso quanto sia importante questa influenza soprattutto per il continente europeo.

Indubbiamente l’inverno è la stagione in cui tra tutte è possibile vedere una qualche influenza, sovente anche in modo marcato.

Quindi mi limiterò a prendere l’indice oceanico ENSO cercando di classificare gli anni passati così da poter associare a questo inverno qualche stagione passata per ricercare le correlazioni che possono essere spiegate dal fattore comune considerato (ENSO).

Ho preso la serie di reanalisi NOAA che partono dal 1948, ho valutato e classificato le fasi ENSO dei mesi di Ottobre e Novembre che sarebbero poi state associate all’inverno considerato da confrontare con i mesi di Ottobre e Novembre appena passati.

Il fenomeno dell’ENSO è stato classificato in sette diverse modalità:

Nino West Based

Nino East Based

Nino Central Based

Neutral

Nina West Based

Nino East Based

Nino Central Based

Ognuna delle sette modalità successivamente è stata catalogata in base alla magnitudo del fenomeno, Light per i fenomeni deboli e medi, Strong per i fenomeni di forte intensità.

I mesi di Ottobre e Novembre appena passati hanno visto un Nino East Based medio forte tendente a Strong, nel passato si ritrovano 8 casi di Nino East Based, tre Light e cinque Strong.

Per la previsione invernale ho considerato solo i cinque anni con Nino Strong perchè quello attuale stando alle previsioni dovrebbe evolversi in Strong a stagione in corso.

Ecco gli anni considerati:

1969 → Inv 69/70

1972 → Inv 72/73

1982 → Inv 82/83

1997 → Inv 97/98

2006 → Inv 06/07

Anomalie di Geopotenziale a 500hPa per gli inverni considerati

 

Ci sono anomalie abbastanza definite sull’est Europa mentre sono più tendenti al neutro nel mediterraneo

Questa mappa può essere interpretata come un possibile inverno dove sull’est Europa si presentano frequentemente blocchi di alta pressione che permettono ad un corridoio di correnti atlantiche di entrare nel mediterraneo passando da UK e Francia.

Una circolazione del genere, a livello teorico, dovrebbe portare al cosiddetto “atlantico freddo”

Preciso che tale locuzione indica qualcosa che non esiste in realtà, si tratta infatti di incursioni di aria polare marittima come si può notare dalle anomalie negative di geopotenziale al largo dell’Islanda.

In sintesi la mappa vede una forte vorticità in Islanda, segno di forza da parte del ciclone islandese semipermanente, la presenza di blocchi di alta pressione sull’Europa dell’est e di instabilità nel cuore del mediterraneo.

Anomalie di Temperatura a 850hPa

 

Questa mappa non lascia spazio a grosse interpretazioni, siamo di fronte ad una previsione di inverno caldo per quasi tutta Europa.

l’Italia subirà anomalie positive per via della possibile circolazione instabile presente nel mediterraneo che porterà frequenti correnti calde sulla nostra penisola.

Con molta probabilità sarà un inverno mediamente piovoso.

Per chi volesse fare confronti con lo scorso inverno, non credo sarà molto dissimile come tipologia di circolazione ma ci saranno anomalie sia termiche che pluviometriche minori.

Per quanto riguarda la presenza di neve sulle Alpi e sugli Appennini la previsione è difficilissima, perchè tutto si giocherà sulle temperature medie e di quanto saranno più alte della media, preferirei non espormi in una previsione così complicata.

Inverno 2013/14: Anomalie di Geopotenziale a 500hPa

 

Come si può vedere le anomalie presentano delle affinità ma sono anche molto diverse in area mediterranea, questo mi fa supporre, come detto precedentemente, che l’inverno presenterà alla fine anomalie termiche più contenute ma una circolazione che sarà abbastanza simile soprattutto nella presenza di blocchi di alta pressione ad est che bloccheranno la circolazione da quel lato.

Conclusioni

La previsione su base ENSO ci dice che non dobbiamo aspettarci un inverno freddo ne un inverno “diverso”, per tipo di correnti dominanti, dall’ultimo.

Ci saranno anomalie più basse ma sarà sostanzialmente confermato il fatto che spesso inverni caldi arrivano sempre in coppia.

Voglio poi ricordare che questa previsione non si basa su interpretazioni mie, ma solo sulla possibile correlazione con inverni passati che avevano la stessa tipologia di ENSO, negli anni passati ci sono stati inverni che si sono avvicinati molto allo scenario visto in questo modo, altri (per esempio lo scorso inverno) che l’hanno completamente disatteso.

Questo perchè sono tanti i fattori che influenzano gli inverni Europei e a volte qualche fattore prevale sugli altri.

 

FBO

 

 

Relax time: Prima settimana di marzo, le nostre Alpi

La notizia è ufficiale : E’ tornata l’alta pressione, su buona parte della nostra penisola ! Allora mi son detto, perchè non utilizziamo quel grande fratello in formato satellitare, che è “Terra“, per dare una sbirciatina, alla catena montuosa, più importante e conosciuta d’europa, le Alpi.

Giusto un paio di click, ed il gioco e fatto. Eccovi servito, questo stupendo spettacolo.

AERONET_Ispra.2014066.aqua.1km

Dire che è stato fatto il pieno, è dir poco. Che paesaggio affascinante è la catena montuosa delle Alpi, quando ricoperta nella sua totalità di neve, vagamente oserei dire che c’è una certa somiglianza con alcuni paesaggi marziani, anche se quest’ultimi, son di color rosso. Quindi signori miei, se il vostro lato creativo, naturalistico vi chiama e se siete interessati ad i più piccoli dettagli o particolari, vi consiglio di cliccare nel link riportato di seguito. Immagine in alta risoluzione (pixel size 250mt.) : http://lance-modis.eosdis.nasa.gov/imagery/subsets/tmp/AERONET_Ispra.2014066.terra.250m.jpg

Per chi volesse allargare la visione all’intero compartimento europeo, ispirato dalla profonda curiosità e dalle potenzialità di questa risorsa, gentilmente concessaci dalla Nasa, vi segnalo, questo link: http://lance-modis.eosdis.nasa.gov/imagery/subsets/?area=eu

Si dice, che il calore (vedi l’effetto serra) tenda a salire verso l’alto, le Alpi dunque, dopo questo inverno con temperature pesantemente sopra media (N.B. temperature così alte, non si registravano da due secoli), sono la riprova di quanto è successo. :smile:

Speriamo che gli anticicloni africani ritardino il più possibile la loro comparsa nel mediterraneo/tirreno e che tutta questa neve, possa finalmente in questa stagione, iniziare un processo di vera e propria ristrutturazione dei ghiacci alpini.

Qui si conclude questo breve post finesettimanale, non mi resta che augurarvi, un sereno e felice week-end, da trascorrere all’aria aperta ed in particolare alla luce, visto che di luce, in quest’inverno (causa canadese e continui getti atlantici ) se ne è vista poca. Personalmente credo trascorrerò la domenica pomeriggio, in quel dell’abetone. Abito a poco più di 40Km., dalla nota località sciistica dell’appennino pistoiese, ma non ci sono mai stato.

P.S. Non è per andare a sciare, visto che non sò sciare, ma per toccare la neve, fare una bella camminata lungo un sentiero e disintossicarmi dalle ultime notizie mainstream, che ci parlano di un prossimo pianeta, dove alcune città del nostro paese ( si dice Pisa, Venezia o Napoli) saranno completamente sommerse dalle acque.

Vado a camminare và che è meglio….

Michele

C’è solo il calendario …. della nostra VITA !

Non dimentichiamoci delle cose più semplici, questo è quel che conta !

 

 

Gennaio 2013

E’ il passaggio dal vecchio anno al nuovo….

Febbraio 2013

E’ il mese del carnevale e la gioia dei bambini.

Marzo 2013

Inizi a specchiarti in te stesso.

Aprile 2013

Sveglia ! è Aprile .. trova l’anima gemella.

Maggio 2013

Sei oramai grande e libero per le gite fuori porta, immerso nella stupenda natura


Giugno 2013

Sei uomo e puoi vivere il pianeta.

Luglio 2013

Le difficoltà lungo il percoso della vita ci sono per farti crescere.

Agosto 2013

Sei un padre e si giudizioso.

Settembre 2013

Il tempo passa, adesso a due terzi della tua vita, sei maturo e saggio.

Ottobre 2013

Sei oramai una persona anziana, ma non far spengere il bambino che è dentro di te.

Novembre 2013

Che brutto mese, ahime, la morte ti osserva.

Dicembre 2013

Non avere paura, non è la morte, ma un nuovo inizo !

 

Michele