Meteo

fig_2_epv_jan7

Major Stratospheric Sudden Warming – January 7, 2013, showing the breakdown of the polar vortex into three smaller vortices

Questa è la pagina di NIA dedicata alla Meteorologia, non avete vincoli regionale ne nazionali, si parla di tutto il Mondo indistintamente

Allegate pure le immagini dei principali modelli , sbizzarritevi in previsioni più o meno lunghe, ed ovviamente sarà più che gradito anche il nowcasting!

Infine allego un ottimo link con tutti i principali indici teleconnettivi:

http://www.meteoarcobaleno.com/index.php?option=com_content&view=article&id=227:indici-climatici&catid=3:climatologia&Itemid=3

Simon


Hatena Bookmark - Meteo
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

19.353 pensieri su “Meteo

  1. Sandro:
    C’è un deficit dei ghiacci artici, che sta destabilizzando la formazione dell’anticiclone russo-siberiano.
    Qui mi soffermerei sullo stato della depressione polare, che nasce in assetto AO negativo.

    È perciò una configurazione barica, a strutturare l’andamento estivo delle depressioni polari, data dalla latenza di calore presente sul pianeta Terra. In questo caso presa in esame quella latenza oceanica, piuttosto che l’assetto delle onde planetarie stesse. Ed in fisica dell’onde di Rosby, alterate nel corso degli ultimi decenni.

    Poiché l’alterazione delle stesse onde, è figlia della situazione barica oceanica ed artica presa in esame.

    Sono cauto per il prossimo Inverno, anche se vedo cambiamenti planetari, nella fase di riscaldamento globale. Probabilmente il pianeta si sta raffreddando ma in giro c’è talmente tanto calore che non c’è ne accorgiamo.

    In questo caso una bassa pressione europea, facilita in transito del cavo d’onda, dall’Atlantico verso il Mediterraneo

    adesso pensano pure all’artico, ci vorrebbe però.

      (Quote)  (Reply)

  2. Dopo Sally è in arrivo l’uragano Teddy..
    Teddy se intensifica entro domani, sarà il secondo maggior uragano del 2020. Ora si sta intensificando ed è previsto diventare di categoria 3+.

      (Quote)  (Reply)

  3. FBO,

    Negli Ensemble crollano le termiche in quota dopo il 25 Settembre. Vi è un’andamento sottomedia. Dal 20 in poi, si nota proprio un raffreddamento, dato dall’entrata di correnti fredde atlantiche.

    alessandro1,

    Che sia l’anno della svolta?
    Mentre non noto alcun legame tra NAO e AO al momento. Il VP nascente compatta, tra Groenlandia e Baia di Hudson. Buona situazione per l’accrescimento del ramo canadese di VP. E ne subiremo gli effetti più per posizione della zonalità entrante, piuttosto che un’andamento consono ed uniforme delle dinamiche stagionali mediterranee. Questo è dato anche dall’ondulazione polare uscente dal Labrador che ha come forzante l’intensità dei geopotenziali presenti sulle isole Aleutine.

    Vediamo dopo questo transito di MJO cosa si leggerà sul PNA, se un rafforzamento dell’attuale fase positiva o meno.

      (Quote)  (Reply)

  4. FBO:
    Oggi 30 gradi e valori tipici di Luglio
    praticamente questa settimana è stata più calda di quelle fatte ad inizio Luglio

    Confermo e ringrazio il GW…. anche quest’anno vacanze settembrine tutto ok.
    Saluti dalla Sardegna.

      (Quote)  (Reply)

  5. Oggi tutti i modelli confermano il peggioramento della prossima settimana, ma con accenti diversi: GFS lo propone incisivo e con un maggior contributo di aria fredda; ECMWF invece intravvede una componente più occidentale, meno fredda, e una maggiore presenza anticiclonica sul Mediterraneo occidentale.
    Entrambi i principali modelli sono supportati dai propri ensemble, forse però di più GFS.
    GEM propende per una soluzione intermedia.

    Nei prossimi giorni capiremo quale opzione prevarrà e se dopo il peggioramento assisteremo ad una “ottobrata”.

      (Quote)  (Reply)

  6. Come vorticità ed incisività, sono parecchio attive le onde oceaniche. Mentre il prossimo transito della MJO, darà un bel scossone sull’onda pacifica.

    Sarà un cambio totale di circolazione atmosferica.

      (Quote)  (Reply)

  7. GFS, spalleggiato da GEM, conferma un cambiamento assai incisivo per il prossimo fine settimana (sabato e domenica), come conseguenza di un netto affondo perturbato nordatlantico: al Nord e gran parte del Centro sono previste isoterme ad 850hpa inferiori alla +5.

    Ancora da chiarire che cosa accadrà la prossima settimana, ovvero se quel tipo di tempo proseguirà, oppure ci sarà una pausa anticiclonica (magari mite) o se vi sarà un affondo nordatlantico ad ovest, con conseguente richiamo caldo e umido su di noi.

      (Quote)  (Reply)

  8. Anche ECMWF a 5 giorni in sostanza conferma (e ci mancherebbe altro!) e fino a 7 non se ne discosta granchè: sarà subito autunno inoltrato.

    Sul dopo, vedremo in seguito.

      (Quote)  (Reply)

  9. Oggi tutti i modelli confermano naturalmente il guasto, in parte già in corso al Nord, e il calo termico ormai prossimo.
    In seguito, probabile tregua all’inizio della prossima settimana e poi possibile nuovo peggioramento, dai contorni ancora da definire bene, che potrebbe o meno comportare un marcato prefrontale caldo al Centro-Sud.
    Parrebbe invece scongiurata un’ottobrata imminente, subito all’inizio del prossimo mese.

    Staremo a vedere. Nel frattempo, benvenuti in autunno!

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.