Scienza&GW

E’ necessario sapere cos’è una verità scientifica.

L’umanità vuole vivere, oggi e domani. Ha bisogno di risorse, deve conservarle o sostituirle. Ha bisogno che il pianeta sia pulito. Inquinamenti possono compromettere la qualità o l’esistenza della vita. L’umanità si sta muovendo per vivere anche domani. Chiede sacrifici e porta avanti grandi sviluppi. Questo coinvolge interessi economici. Le direzioni dove andare non sono chiare, ce ne sono diverse. Ciascuna si basa su “verità scientifica” in apparenza, ma sotto c’è l’interesse economico o simile. Il sostegno popolare è importante ed è manipolato. La via d’uscita? La manipolazione non deve funzionare. Si può ottenere questo con la cultura. Vuol dire creare la base negli individui a farsi un giudizio proprio a riconoscere le manipolazioni.

Può la scienza essere rigorosa e popolare allo stesso tempo? In questo caso è necessario.

  • Rigorosa vuol dire seguire il metodo scientifico di Galileo Galilei. Senza altri condizionamenti.
  • Popolare vuol dire che gente interessata ma senza istruzione specifica può seguire e farsi una cultura e un giudizio.

Il punto d’arrivo sarebbe una cultura scientifica diffusa idonea a opporsi alle manipolazioni.

Questo sito e questa pagina cercano di fare un passo in questa direzione. E’ difficile. Il moderatore ha una propria convinzione. Anche lui è di parte. Essere onesto chiede a volte andare contro la propria convinzione o cambiarla. La pagina dev’essere attendibile, presa sul serio a qualsiasi livello. Se una notizia con tutti i crismi della verità scientifica è contraria alla convinzione del moderatore?

Ci vuole un moderatore condizionato unicamente dal criterio della verità scientifica. La pretesa di essere così ce l’hanno tutti. Il giudizio a Voi. FateVi una cultura scientifica idonea per distinguere.

Noi oltre a darvi notizie e risultati, che potrebbero essere tutti di parte o manipolati, cerchiamo di dare i mezzi culturali per distinguere. La base è unicamente la metodologia di Galileo Galilei: La verità è riproducibile con esperimenti o osservazioni.

ELMAR

Hatena Bookmark - Scienza&GW
Share on Facebook
Post to Google Buzz
Bookmark this on Yahoo Bookmark
Bookmark this on Livedoor Clip
Share on FriendFeed

245 pensieri su “Scienza&GW

  1. ab2010:
    la fusione fredda era dimostrabile sperimentalmente già nel 1994

    Capisco..
    ma ne ho viste e lette così tante di storie…
    ma siamo sempre a mettere 30/40Euro di benzina verde al distributore.
    Sto perdendo la speranza…

      (Quote)  (Reply)

  2. in questo caso, fino ad ora e per i prossimi due anni, i tempi trascorsi e che dovranno ancora trascorrere sono comprensibili e necessari. Per il momento non sarei pessimista. Ricordo che in questo periodo soprattutto ci si sta occupando della sicurezza che è il passo subito precedente alla commercializzazione.

    Inoltre, anche se non conosco più di tanto il mondo delle energie alternative, mi sembra di poter dire che in questo caso si tratta di quantità di energia di un ordine di grandezza più elevato rispetto a quelli di altri tipi di processi di produzione, essendo nucleari le energie delle LERN.

      (Quote)  (Reply)

  3. da blog di Andrea Rossi “Journal of Nuclear Physics” :

    Andrea Rossi
    (January 25th, 2014 at 7:04 PM)

    Robert Curto:
    maybe you are right. Yes, we have about 600,000 pre-orders for the domestic applications, but we stopped the collection of the same, pending the certification process for the domestic applications. For now we must stay focused on the industrial applications.
    Warm Regards,
    A.R.

    ———————————————

    Robert Curto
    (January 25th, 2014 at 4:32 PM)

    Dr. Rossi, I thought you may be interested in an email exchange i had with
    Dr Akbar Khan who is the Director of Medicor Cancer Centre in Toronto, Canada.
    I am very interested in cancer research, we have exchanged 5,000 emails.
    First I told him about IH.
    His reply:
    Awesome, I hope this means it will be in production faster.
    Thanks to you, I am on the list of early customers :-)

    BTW Dr. Rossi, how many orders do you have ?
    The last I heard I think it was 600,000.

    My reply to Dr. Akbar Khan:
    He is still working on a Unit for the home for heat and for electricity.
    This is what I THINK:
    When he gets these Units for sale, the first thing he has to do is get
    approval from the UL before he can sell one Unit in the U S and most
    other Countries.
    This is going t be a struggle, this is new technology, so the UL will be
    very careful.

    However in China, if the Government says it’s okay, they go into production.
    China is the most polluted Country in the World, people are dying every day.
    They get most of their energy from coal.
    Some days you cannot see the top half of a tall building across the street !
    They desperately need the clean E-Cat.
    So when they have a million Unites operating safety for a year the UL will
    sit up and take notice.
    Robert
    Ft. Lauderdale, Florida
    USA

      (Quote)  (Reply)

  4. Michele:
    Che cosa rappresenta l’avatar che hai inserito nel tuo profilo?

    Sembra essere solo una specie di logo ante litteram, stampato senza nessuna finalità esplicativa all’inizio di uno studio dei primissimi anni del 1700 sulla relazione fra i terremoti e le configurazioni astronomiche.
    Mi è sembrato proprio ad hoc per me perché contiene le mie iniziali e quelle del cruscotto bendandiano.

      (Quote)  (Reply)

  5. ab2010,

    avevo già letto il tuo commento ad agosto. se non hai più scritto nulla, deduco che questa oramai famigerata pubblicazione ancora non c’è stata. o mi sbaglio?

      (Quote)  (Reply)

  6. carmelo,

    no, non è ancora stata pubblicata. Io seguo il blog di Andrea Rossi quotidianamente ma leggo anche le pagine di questo sito che riporta solo le notizie più significative:
    http://e-catalyzer.it/category/andrea-rossi

    Nei giorni scorsi un utente italiano ha auspicato una presentazione dell’e-cat all’Expo di Milano:
    http://www.journal-of-nuclear-physics.com/?p=859&cpage=1#comment-994739

    mentre l’Ing. Renato Estri ha proposto la sostituzione dell’acronimo LERN con il termine QUAR (Quantum Reactions) che conterrebbe anche le iniziali dell’inventore del reattore
    http://www.journal-of-nuclear-physics.com/?p=853&cpage=7#comment-984927

      (Quote)  (Reply)

  7. “E-Cat: finalmente pubblicato il nuovo report !”
    http://e-catalyzer.it/e-catalyzer/e-cat-finalmente-pubblicato-il-nuovo-report

    NLbPYl3.jpg

    http://www.journal-of-nuclear-physics.com/?p=861&cpage=1#comment-1008271

    Andrea Rossi
    October 8th, 2014 at 7:50 AM
    To all the Readers of the Journal of Nuclear Physics:
    The Report of the Independent Third Party has been published on
    http://www.sifferkoll.se/sifferkoll/wp-content/uploads/2014/10/LuganoReportSubmit.pdf
    Warm Regards
    Andrea Rossi

      (Quote)  (Reply)

  8. Brian Josephson (premiato per il Premio Nobel per la Fisica nel 1973) (http://it.wikipedia.org/wiki/Brian_Josephson) commenta su Nature.com:

    The most important news of the year, perhaps, not just the last seven days ? The results of a new investigation into the Rossi reactor (allegedly a high-power cold fusion reactor), involving running the reactor over a 32-day period, are now out. The report not only confirms output power far in excess of anything possible by chemical reaction, but also gives a clear indication that a nuclear reaction is occurring, on the basis of a substantial change in the isotopic proportions of Li and Ni over the period of the run. The report, entitled Observation of abundant heat production from a reactor device and of isotopic changes in the fuel may be seen at http://www.sifferkoll.se/sifferkoll/wp-content/uploads/2014/10/LuganoReportSubmit.pdf

    As before, I predict that pigs will fly before Nature makes any mention of the report, which has also been put on hold by the physics preprint archive arxiv.org (with an earlier report, a leaked email disclosed that the moderators were trying hard to find a reason to block the report but eventually gave in).
    Brian Josephson

    http://www.nature.com/news/seven-days-3-9-october-2014-1.16087#comment-1626001865

    http://www.journal-of-nuclear-physics.com/?p=861&cpage=5#comment-1010452

      (Quote)  (Reply)

  9. http://e-catalyzer.it/e-catalyzer/e-cat-gia-pronte-alcune-modifiche-al-nuovo-report

    Sembra che il successo degli ultimi esperimenti stia convincendo anche qualche E-Cat scettico.
    Questa settimana infatti PESN ha pubblicato un articolo in cui si racconta come il Dr. Brian Ahern, noto scienziato e ricercatore LENR, abbia cambiato idea in merito all’E-Cat, affermando che ora, dopo aver consultato anche altri esperti, i suoi dubbi son stati chiariti e ritiene che i risultati ottenuti siano accurati.

    http://e-catalyzer.it/
    http://www.journal-of-nuclear-physics.com/?p=861

      (Quote)  (Reply)

  10. da :
    http://e-catalyzer.it/

    http://e-catalyzer.it/e-catalyzer/andrea-rossi-limpianto-da-1mw-e-simile-a-quello-testato-nellottobre-2012

    ……
    Rossi afferma che oltre all’impianto, sta lavorando con dei fisici nucleari su una teoria che potrebbe spiegare i risultati del report, e si dice fiducioso che saranno in grado di far riconciliare tutto nel pieno rispetto degli Standards Model.
    ……
    Rossi rivolge un pensiero al suo Team, con cui, dice, sta condividendo tutti questi sforzi. In particolar modo si rivolge agli ingegneri elettronici che stanno realizzando un capolavoro per armonizzare un’orchestra di 103 E-Cats con un sistema di controllo composto da circa 100 computer.
    Rossi sostiene che questo splendido Team stia scrivendo una pagina di storia, e che ognuno di loro sta lavorando al massimo delle proprie capacita’.
    ……

    P.S.
    Non so se posso e/o devo continuare a riportare queste stralci di notizie che riguardano l’e-cat di Andrea Rossi. Non so nemmeno se questa è la sezione dove dovrei postarli ….

      (Quote)  (Reply)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine