C'è qualcosa che sta spuntando fuori da qui?

1No perchè ancora al Noaa non aggiornano…

http://www.swpc.noaa.gov/alerts/solar_indices.html

non vorrei trovarmi sorprese dell’ultima ora…7 giorni spotless con oggi iniziavamo ad essere già importanti… (lo sono 7 comunque per il Sidc)

Immagine Gong autoaggionante : http://www.nso.edu/latest_images/gong_current_mag.jpg

Stai tuned, Simon

update: ALLA FINE SIAMO A 0, MA ANCHE SPACEWEATHER AVEVA AVVISATO DEL RISCHIO DELLA FORMAZIONE DI UNA PROBABILE SUNSPOT PROPRIO NELL’EMISFERO OCCIDENTALE:

REGION OF INTEREST: The Solar and Heliospheric Observatory (SOHO) is monitoring an active region that could mark the location of an emerging sunspot. Readers with solar telescopes, train your optics on the sun’s western limb.

Hatena Bookmark - C'è qualcosa che sta spuntando fuori da qui?
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

38 pensieri su “C'è qualcosa che sta spuntando fuori da qui?

  1. Ciao Simon…
    Noto che il flusso solare aggiustato è relativamente “alto” rispetto all’anno scorso ( all’equinozio, forse, aggiustato=reale? )
    Non vorrei cattive sorprese, comunque nulla di certo…
    Hey, sapresti valutare ad occhio la forza di quella regione ( se regione è? )

      (Quote)  (Reply)

  2. Scustaemi ma MOOOLTI impegni lavorativi in questo periodo dell’anno!!!!
    Comunque possiamo seguire la regione con Stereo-A,
    mettendo le immagini in sequenza sembra stabile o in leggera decadenza la regione nell’emisfero Nord anche se poi magari NOAA la conta lo stesso, a mio avviso sembra più attiva della 1025 che nn ha nemmeno fatto sobbalzare il fondo X-Ray, questa almeno un B1-solar flare lo ha fatto!!!
    Mi preoccupa un po di più la regione nell’emisfero sud, quella è grande ma non conosco la polarità!!!
    FONTE = http://stereo-ssc.nascom.nasa.gov/browse/2009/09/08/ahead/euvi/195/1024/20090908_185530_n7euA_195.jpg

    ALE

      (Quote)  (Reply)

  3. oops, scusa, solo ora ho notato che hai riportato il link dello stereo ahead, mentre io guardavo lo stereo behind 😀

    Meglio così, la regione nell’emisfero sud dovrà sopravvivere un bel po di giorni prima di essere nuovamente visibile……

      (Quote)  (Reply)

  4. A giudicare dal grafico delle regioni attive su http://www.solarcycle24.com è la regione 1025.
    Dunque per ora possiamo stare tranquilli, visto che la sua macchiolina ormai l’ha prodotta ? Ok, dall’ultima immagine a mezzanotte in teoria può produrne una, però sarebbe proprio una beffa…..

      (Quote)  (Reply)

  5. Si sembrerebbe la 1025, comunque NOAA non aggiorna, siamo alle solite:
    “Sunspecks Superstar”!
    In passato queste regioni non venvano nemmeno considerate!!!
    Tornando ad argomenti più scientifici, sembra proprio che la teoria di L&P trovi riscontri: le AR si formano ma non sono magneticamnet organizzate al punto da dare origine a Spots degne di nota, pulsano come semre hanno fatto ma passano dall’invisibilità alla parziale visibilità!!!
    Stiamo a vedere!!!
    ALE

      (Quote)  (Reply)

  6. Ok, ma questo secondo Svalgaard, tanto per fare un nome, non comporta che il sole prolunghi la fase di quiescenza. Tu che ne pensi ?

      (Quote)  (Reply)

  7. la NASA annuncia la Nuova Era Glaciale..

    La nasa ha annunciato che dei cambiamenti sostanziali stanno avvenendo sulla superficie del Sole, cambiamenti che potrebbero portare al prossimo, lungo periodo glaciale.

    Lo Space and Science Research Center (SSRCv) in florida ha condotto ulteriori ricerche sull’affermazione della NASA e ha scoperto che i cambiamenti nel sole non sono che l’inizio di una serie di cicli che conducono ad un cambiamento climatico dal freddo al caldo, quindi nuovamente al freddo e così via dicendo.

    I flussi della superficie del Sole sono rallentati drammaticamente come la NASA ha indicato, ha affermato il direttore del SSRC, John Casey riguardo la natura di questi cambiamenti.

    “Quando il movimento della superficie rallenta, il numero degli spot solari cala in maniera significativa. E quando otteniamo un numero di spot solari minore di 50 puo’ voler dire solo una cosa – un clima freddo intenso, a livello globale”, ha detto casey.

    La nasa afferma che il ciclo solare 25, quello dopo il prossimo che inizierà in questa primavera(primavera passata) sarà a quota 50 o anche meno. L’opinione generale degli scienziati dell’SSRC è che potrebbe iniziare anche prima, entro tre anni con l’inizio del prossimo ciclo solare 24.

    Casey ha aggiunto che tutti i principali uffici dell’amministrazione Bush (e’ di gennaio la notizia) inclusi entrambi i partiti alle commissioni scientifiche del Senato e della casa Nianca ne hanno ricevuto notifica.

    “Faremo del nostro meglio per diffondere la notizia insieme alla NASA e con altri che possono vedere ciò che sta per accadere al clima della Terra”
    MTG

    non so quanto sia vero questo articolo..mi sembra strano…

      (Quote)  (Reply)

  8. Ah, ora ho capito: è un ente di ricerca indipendente, la dichiarazione risale al 2008.
    A maggior ragione, aspettiamo sia la NASA a dichiarare che piega prenderà questo minimo.

    Resto convinto che avremo una risposta chiara direttamente dal Sole, entro i prossimi 12 mesi: se il minimo continua per altri 12 mesi con questo ritmo, diventa il più importante dal minimo di Dalton, altrimenti (ovvero se riparte decisamente).

      (Quote)  (Reply)

  9. Si infatti Bra (e ben tornato tra latro), postaci il link, nn l’avevo mai letta sta cosa…

    ancora nelle previsioni di Hathaway la previsione del massimo del ciclo solare 24 è a 80.—

    cmq avevavte ragione voi, la regione è la 1025…

    intanto il noaa mette 0!

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.