NIA sta spettando il resoconto odierno del NOAA/SWPC…

1Una mini-specks, pore, chimatelo come vi pare, ha fatto la sua comparsa nel nord emisfero a livello praticamente equatoriale dalla tarda serata di ieri.

Stamani dall’ultimo aggiornamento Continum la mini speck si ripresenta come un puntino irrisorio.

Ho fatto il test col sistemino di Luca Nitopi, dal quale deriva che la suddetta “macchietta” ha un’area di 5 ppm e conta solo 4 pixels, quindi ben lontani dai 23 che sono quelli, in accordo anche con la Laymann’s count di cui parlavamo i giorni scorsi, sufficienti a far prendere un SN. (o per meglio dire, secondo tale metodologia di conta, 100 anni fa quell macchia non sarebbe mai stata contata).

Inoltre la polarità della regione appare di dubbia interpretazione, lo stesso Svalgaard ieri sul forum di solar cycle 24, non riusciva a definirne l’esatta appartenenza.

Secondo il mio modestissimo parere, mi pare più appartenere al nuovo ciclo piuttosto che al vecchio, ed in tal caso la sua latitudine sarebbe davvero “imbarazzante”, nel senso che sarebbe più da massimo che da minimo!

Non ci resta che vedere quali saranno le mosse del Noaa oggi, in gioco c’è ancora un altro pezzo di impopolarità o perchè no, popolarità scientifica nel caso la regione dovesse essere numerata o meno.

Ovviamente i ragionamenti sopra esposti valgono solo con le ultime immagini Continum disponibili, ovvero quelle di stamane alle 8 UTC, è chiaro che se nel frattempo la macchia fosse esplosa, inconfutabilmente visibile e dimostrabile ancora una volta col sistema di Luca Nitopi di cui sopra, non ci sarebbe nulla da ridire.

Simon

UPDATE: Intanto, il centro internazionale che dovrebbe garantire la continuità col passato, tramite sue 4 stazioni sparse per chissà dove (stavolta Catania non centra niente in quanto la domenica non fanno osservazioni), riesce a dare un RI di 6!

http://sidc.oma.be/html/SWAPP/dailyreport/2009/meu284

Ripeto qunto detto sopra, se la macchia è rimasta quella dell’ultimo Continum, sarebbe l’ennesimo scandalo, se è cresciuta sarebbe tutto da valutare. A più tardi

UPDATE2: Per il Noaa, al momento e sottolineo AL MOMEMNTO, siamo a 0!

http://www.swpc.noaa.gov/alerts/solar_indices.html

UPDATE3: Comunque il Noaa non conta anche perchè il pore come pensavo è nel frattempo sparito:

http://sohowww.nascom.nasa.gov/data/realtime/mdi_igr/1024/latest.jpg

Resta indifendibile invece il conteggio del Sidc, e spero tanto che già a partire dalla revisione mensile, o almeno in quella trimestrale, il numero contato oggi venga ritenuto spotless cme è giusto che sia.

Intanto diamo uno sguardo alla regione che ormai sta approcciando il lato visibile nell’emisfero meridionale:

Guardate come si sta iniziando a mostrare nel limbo del magnetogramma con chiara polarità del ciclo 24:

Domani ne sapremo di più

Hatena Bookmark - NIA sta spettando il resoconto odierno del NOAA/SWPC…
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

37 pensieri su “NIA sta spettando il resoconto odierno del NOAA/SWPC…

  1. guardando El Teide e Cerro Tololo alle 13 non c’è niente. Ma qui bisogna che qualcuno mi chiarisca: questi due sono in modalità “observe”, mentre quelli che vedono qualcosa sono in modalità “stow”.
    ciao, grazie

      (Quote)  (Reply)

  2. Il test sarà sempre il solito Simon:
    Se la macchia presenta “aberrazione magnetica” ossia non è chiaramente del sc24 ma di qualche cosa d’altro NOAA non contera’!!!
    ALE

      (Quote)  (Reply)

  3. Al di là di tutto, la cosa ancora più grave del Noaa è che il Sidc (poi dopo è vero che fanno sempre intempo a rettificare) oggi hanno contato!

    per me questo rimane sempre più grave di quello che farà il noaa!

      (Quote)  (Reply)

  4. ma non date retta alle macchie…( che poi chiamarle macchie e’ uno scandalo) contano tutti gli altri indici… che sono a zero….. punto!!! vi rovinate il fegato per nulla…
    questo conta:
    solar flux sotto i 70…
    vento solare sempre sotto i 400 km/sec
    x-ray… a terra http://www.solarcycle24.com/xray.htm
    ecc…

      (Quote)  (Reply)

  5. hai ragione, ma ormai NIA ha iniziato con un metodo,e non intende lasciarlo per strada.

    Qello che dici va bene fino ad un certo punto infatti…

    La determinazione degli SSN è ancora oggi l’unico metodo di comparggio che abbiamo col passato.

    quello che ci unisce alla breve storia scientifica che abbiamo sinora della nostra stella.

    Fa male vedere che la scienza statistica oggi sia calpestata in codesto modo.

    Il sidc se nei possimi mesi confermerà questo giorno, avrà commesso l’ennesimo falso storio nella storia del conteggio delle macchie.

    ciao

      (Quote)  (Reply)

  6. Vedi Conan il punto di vista di Simon è più che legittimo, vista la sua professione di Medico sa quanto le statistiche siano importanti, questi conteggi fatti con leggerezza creeranno un rottura con il passato e per passato intendo anche solo 10 anni fa!
    ALE

      (Quote)  (Reply)

  7. Ale intanto il noaa mette 0!

    Pur sapendo che possono ancora rettificare, davvero a sto punto hanno diversi metodi di conteggio con macchiette del ciclo 24 o del 23 o come in questo caso di dubbia interpretazione?

    no perchè qui effettivamente, ormai di sti casi ce ne iniziano ad essere a iosa…

      (Quote)  (Reply)

  8. Io propendo per un astromoscerino che si e’ spiattellato sul vetro del sensore… Nasa… un colpo di tergicristallo, please…. 🙂 😉
    Ciao
    Luca

      (Quote)  (Reply)

  9. Piu’ seriamente… Se fosse ciclo 24 … in zona da massimo-pre massimo… mi vien da dire… che pena di massimo!
    Fosse ancora ciclo 23 … WOW.. 8)
    Ciao
    Luca

      (Quote)  (Reply)

  10. Se fosse un “astromoscerino” non sarebbe visibile dagli altri osservatori SIDC.
    Strano comunque che il centro belga conteggi, oltretutto non sanno neanche “dove” piazzare la macchia nella loro griglia.
    Secondo me lo “006” di deve alla segnalazione di un unico solo osservatorio, chissà quale: non Catania, non Bruxelles (che sono chiusi), non Locarno (che lavorava ma ha piazzato 0)…

      (Quote)  (Reply)

  11. Cmq io spero davvero che questo giorno “un domani” sia cancellato dall’osservatorio belga, perchè nn gli fa fare una bella figura…

    Saluti

      (Quote)  (Reply)

  12. Unica cosa da segnalare è un lieve aumento del solar flux sino a 70 (però aspetto l’aggiornamento delle 20) e l’aumento della velocità del vento solare in “zona gialla” a poco oltre i 400 km/sec.

      (Quote)  (Reply)

  13. infatti simon fa bene ad essere prudente , il mio era un parere personale , chi manda avanti un sito che fa informazione scientifica , anche se in maniera amatoriale come questo , deve essere prudente altrimenti si crea il caos.
    io invece sono straconvinto che il sole per parecchi anni dormira’…..
    ma e’ solo una mia idea perche’ le prove e i dati per confermare la mia tesi non li ha in mano nessuno credo…

      (Quote)  (Reply)

  14. Contare non contare tanto si sa che da qui in avanti conteranno anche quello che non c’è perchè devono assolutamente far vedere che il sole riparte e non penso solo per interessi economici ma anche per nascondere la verità al mondo io sono convinto sempre di più che alla NASA NOAA e SIDC sanno come evolverà il minimo ma continueranno a dichiarare di non sapere nulla per non spaventare la gente. Lo so sembra paranoia ma ragazzi questa pseudo macchia se contata sarà un ibrido non mi sembra avere polarità ne del ciclo 23 ne del ciclo 24 Il sole si sta comportando in maniera anomala e no so questo dove porterà

      (Quote)  (Reply)

  15. Segnalo ai navigatori un DVD interessante, “Viaggio nella scienza” N° 6 (L’atmosfera e il clima) di Piero Angela.

    Verso la fine si parla delle influenze climatiche che il sole può generare e si cita il minimo di Maunder in coincidenza con la piccola era glaciale: dicono apertamente che esiste la possibilità concreta che un minimo solare possa generare un brusco calo delle temperature….. certo stiamo parlando di maunder… però…

    Intanto alle 20 intanto il solar flux è invariato sui 70.1

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.