Aspettiamo il bollettino del Sidc nel primo pomeriggio, ma…

…potremmo ancora non avere delle risposte definitive anche se il Sidc riconferma lo 0 per la giornata di ieri!

Infatti come mi faceva notare Nintendo ieri, il Sidc ha 3 momenti per rettificare il proprio RI:

1) Il giorno dopo

2) Ogni primo del mese seguente a quello appena passato

3) Trimestrale (solo in questa fase i dati diventano veramente ufficiali)

Come già accaduto ad esempio lo scorso agosto 2008, quando Catania segnalò la macchia, nei bollettini dl Sidc sia del giorno stesso sia di quello dopo, c’era sempre 0.

Il primo di settembre spuntarono invece 2 giorni contati, che poi ovviamenbte vennero confermati 3 mesi dopo e divennero così ufficiali.

Quindi oggi in teoria, se per la giornata di ieri rimettessero 0, nn è detta che il 1° novembre questo risultato sia confermato.

Questo mese abbiamo anche un ulteriore banco di prova, ovvero quello che è accaduto qualche giorno fa, la rettifica da un giorno all’altro di un giorno spotless, e quel giorno lì Catania non fece rilevazioni.

In sostanza dunque abbiamo un giorno contato, ma non da Catania, ed uno invece si.(ieri)

Il primo di novembre vedremo così se vi saranno 2 pesi e 2 misure.

Quindi apettiamo pure cosa succede oggi (intorno alle 15 circa) quando esce il bollettino Sidc per la giornata odierna, che racchiude anche i dati di più stazioni,rispetto a ieri, per la giornata di ieri, e così avremo un primo quadro. (giusto per capire quindi se oltre a Catania si sono aggiunte rispetto a ieri altre stazioni che hanno visto qualcosa)

Questo è il link: http://sidc.oma.be/html/SWAPP/dailyreport/dailyreport.html

Ma come già scritto sopra, sarà soprattutto il 1° novembre che avremo la situazione quasi ufficiale al 100%.

A più tardi…

UPDATE: E’ già uscito il bollettino Sidc odierno:

http://sidc.oma.be/html/SWAPP/dailyreport/2009/meu291

Si conferma che la giornata di ieri è spotless, e ciò oggi lo vedono altre 16 stazioni (ieri solo 4).

Come potete vedere si vede solo l’11 assegnato da Catania.

Situazione fotocopia all’agosto 2008 quindi, bisogna aspettare il 1° novembre per vedere se il giorno 17 sarà conteggiato oppure no.

Solo allora a sto punto potremmo mandare delle e-mail, farlo oggi non ha senso, visto che il centro belga riconferma oggi la giornata spotless come aveva fatto ieri. Insomma per il sidc siamo ufficiosamente ancora a 0!

Ottimo banco di prova questo mese, come scritto sopra abbiamo un giorno rettificato (Catania non aveva fatto rilevazioni) ed uno confermato (ma Catania ha contato)…non vedo l’ora che sia il primo di novembre!

Hatena Bookmark - Aspettiamo il bollettino del Sidc nel primo pomeriggio, ma…
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

30 pensieri su “Aspettiamo il bollettino del Sidc nel primo pomeriggio, ma…

  1. il SIDC si gioca parte della poca reputazione rimasta con il suo prossimo bollettino mensile.

    X Simon: non ha risposto alla mia mail, e se l’articolo sul GW non lo pubblichiamo cancellalo pure dalle bozze

      (Quote)  (Reply)

  2. Intanto voglio segnalare a tutti gli utenti NIA che la Magnetic plage ha dato luogo a una CME diretta verso la Terra!
    Qui il filmato SOHO:
    http://www.spaceweather.com/images2009/18oct09/eit195_anim.gif?PHPSESSID=9ki3gb9uforb0vi4vra6656f07

    Chi volesse saperne di più:
    http://www.spaceweather.com/

    Ora la mia domanda è: Quanto è usuale un comportamento del genere?
    Per nulla! Le CME di questo tipo le generano solo AR con caratteristiche magnetiche in grado di generare SunSpots, questa non ne ha generate e però vive da 27 giorni almeno e ora ha dato luogo anche a una CME!!!
    NON E’ UN COMPORTAMENTO DI AR IN SITUAZIONE DI MINIMO!!!
    ALE

      (Quote)  (Reply)

  3. io oggi sul continuum vedo una spottina vicino al pixel bruciato, ex 1026, emisfero sud, marroncino…
    c’è che cominciano a farmi vedere le mosche bianche, quelli là

      (Quote)  (Reply)

  4. Si, sn 2 minuscoli pore (nn macchie) presenti all’interno della regione 1026…

    se Catania stamane faceva rilevazione, ovviamente le avrebbe contate…

    Inizio a pensare che oltre agli strumenti super potenti che hanno, ci sia da parte degli osservatori catanesi anche un pò di confusione su cosa sia una macchia o un pore, spec e cose simili…

    cioè, nn si può contare ogni microcospica cosa che vedono!

    Cmq almeno sn coerenti, nn è che una volta fanno in modo ed una volta nell’altro…(Noaa e sidc)

      (Quote)  (Reply)

  5. L&P effect sempre più probabile…lo stesso Svalgaard sul forum di solar cycle 24 ha più volte ribadito che molto probabilmente simili situazioni sn accadute nel minimo di Maunder…

      (Quote)  (Reply)

  6. Ma la AR è la 1027! La EX 1026 è ancora Behind!!!
    A proposito, su Solarcycle24.com spiegano il problema che affligge Stereo-B!
    Poi, riguardo ai conteggi gonfiati, secondo me senza magnetogramma molte SunSpeck o pore contati da Catania non sarebbero stati contati in passato!!!!
    Certo che la tecnologia avanza ma in questo modo perdiamo completamente i confronti con il passato!

    ALE

      (Quote)  (Reply)

  7. Scusate ho visto meglio il Continuum, quella AR non ha mai ricevuto numero di catalogo da NOAA e SIDC!!!!
    Anche se è viva da più di 27 giorni non ha mai dato Spot almeno nel lato Visibile del Sole!
    ALE

      (Quote)  (Reply)

  8. mi sn confuso… la 1026 è ancora dietro, ela 1027 è quella in alto…

    questa era quella che era davanti alla 1026 e nn ha mai ricevuto conteggi!

      (Quote)  (Reply)

  9. vento solare a 300 km/s solar flux 71.E” aumentato qualcosa il flusso mentre si abbassa la velocita” del vento solare.Un controsenso o tutto normale?Simon dammi un sito dove si fa monitoraggio costante dei ghiacci artici per favore ciao

      (Quote)  (Reply)

  10. Sn presenti 2 regioni attive contemporaneamente, anche se nn sn presenti macchie, una addirittura ieri ha liberato un CME che raggiungerà la terra entro il 19 con aurore boreali al seguito.

    Quindi è normale che il solar flux un pò ne risenti, anche se stiamo parlando di valori davvero bassissimi!

    Il link dei ghiacci artic è:

    http://www.ijis.iarc.uaf.edu/seaice/extent/AMSRE_Sea_Ice_Extent.png

    nn state tanto a guardarlo l’artico in sti periodi, sta vivendo qualcosa di strano, con HP e VP esteso ma nn profondo…

    daltronde guardate che roba la AO-:
    http://www.cpc.noaa.gov/products/precip/CWlink/daily_ao_index/ao.sprd2.gif

    ma per avere freddo da noi ci vuole qesto, un vp debole…

    è un paradosso, ma è così…

    L’artico continuerà quindi a perdere terreno nei prossimi giorni…

    ma lo ripeto per l’ennesima volta:

    ciò che conta veramente sn 2 date: la massima estensione a fine inverno e soprattutto la minima estensione e area a fine estate!

    Simon

      (Quote)  (Reply)

  11. E” tutto normale l”artico rilascia il suo freddo e ce lo manda verso noi e assorbe calore dalle aree piu a sud quello che secondo me fa specie e” la tempestivita” e l”intensita del freddo che ci ha raggiunto in questi giorniGrazie Simon

      (Quote)  (Reply)

  12. è una cme che parte da una probabile regione attiva..

    ma il behind in sti giorni è out, quindi nn possiamo sapere cosa sta accdendo nella parte nascosta del sole.

      (Quote)  (Reply)

  13. Ragazzi noi non lo sappiamo ma il mio pensiero, e dopo tutti gli indizi che ci sono, non è solo più un pensiero ma una certezza è che i cambiamenti climatici che danno per imminenti, e che spaventano tanto i governi mondiali non sono legati al caldo super ma semmai all’esatto contrario l’ affermarsi in tempi brevi di un forte raffreddamento globale e le immagini che si vedevano della corrente del golfo sono corrette non sono farlocche come qualcuno sostiene

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.