Gennaio 2011: ancora un Sole sottotono!

Il nuovo anno inizia come aveva finito il precedente, e cioè con un Sole ancora in pieno letrago!

Per la precisione Gennaio 2011 chiude con un SN di 19.0 per il Sidc, in rialzo rispetto al mese precedente (14.5) ma lontano dal record di settembre 2010 (25.2).

Da sottolineare che, anche se  non fa ormai più scalpore, nella revisione mensile il Sidc ci rimette del suo per far lievitare il  SN in modo ancora sospetto, ma tant’è, ormai siamo abituati… purtroppo a tal proposito, non abbiamo ancora il dato mensile del Nia’s count, perchè come tutti ormai saprete, non arrivano più le immagini del Soho Continum, e ci dobbiamo ancora attrezzare per far funzionare al meglio il nostro sistema con il nuovo satellite (l’SDO), cosa che mi auguro risolveremo al più presto!

Ma se da una parte il Nia’s non è disponibile, dall’altra abbiamo comunque il valore medio mensile del Solar Flux che testimonia ancora una volta ed in modo inequivocabile che anche il mese appena terminato vede un Sole ingolfato.

Il solar flux di gennaio 2011 infatti, registra un valore medio di 81.06, ancora una volta il record di febbraio 2010 ( 82.70) resta imbattuto!

Sarebbe a dir poco clamoroso se anche il mese corrente non riuscisse a superarlo, vorrebbe dire che dopo un anno esatto il flusso solare non sarà ancora riuscito a crescere a sufficienza per battere la sua stessa massima attività in questo sempre più traballante ciclo 24!

Ma non mettiamo ora i carri davanti ai buoi, anche perchè se per assurdo non dovesse riuscirci a febbraio ma ad esempio a partire dal mese successivo e magari con una forte e repentina accelerata, tutti i discorsi appena fatti non avrebbero più un senso…il problema semmai sta proprio nel cercar di capire cose bolle in pentola, e cioè il Sole si sveglierà un giorno? e se si, come?

Inizio ad avere la forte sensazione che questo sia un ciclo senza ormai più grosse sorprese, non mi attendo quindi dei grossi scossoni e soprattutto duraturi, ma mi apetto altresì un’accelerazione costante e graduale che durerà fino al massimo solare per poi fisiologicamente declinare; la mia è solo un idea, anzi come premesso sopra, è più che altro una sensazione, in parte dovuta anche all’esperienza fatta in questi anni di osservazione…ma è chiaro che come dico sempre, tutte le ipotesi sono aperte, persino quelle più estreme che anche alcuni forumisti di Nia ogni tanto tirano fuori, e cioè che il sole si stia dirigendo ormai verso un nuovo minimo di Maunder!

Intanto anche il mese di febbraio parte in sordina, con un solar flux aggiustato che alle 20 di ieri segnava un valore di 77.6!

Nel sole è momentaneamente presente solo una regione nel sud emisfero (la 1150):

mentre il Behind si mantiene abbastanza tranquillo:

Stay tuned, Simon

Hatena Bookmark - Gennaio 2011: ancora un Sole sottotono!
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

38 pensieri su “Gennaio 2011: ancora un Sole sottotono!

  1. E io che avevo pronosticato una media mensile di 82.5 – 83 per dicembre… Sbagliato in pieno! Non si sa più veramente cosa aspettarsi da questo sole, certo è che se la situazione si mantiene sostanzialmente invariata per altri 5 o 6 mesi bisognerà riflettere molto.

      (Quote)  (Reply)

  2. Se, come ho sempre sospettato, il sole dovesse continuare così fino al max previsto nel 2013 e poi l’attività crollare di nuovo al minimo, allora secondo me sarebbe un Maunder bis.
    Minimo di Eddy=minimo di Maunder?

      (Quote)  (Reply)

  3. Personalmente preferisco non fare previsioni (persino Hathaway della NASA è costretto a cambiarle in continuazione!), ma confrontare il comportamento di questo ciclo con quelli precedenti, cosa che riassumerò in un prossimo articolo in (faticosa) preparazione.
    Affronterò anche la questione del rapporto tra solar flux e sunspot number, per capire fino in fondo se le differenze tra i due parametri, evidenziatesi in questo ultimo ciclo, fossero già presenti in quelli precedenti.

      (Quote)  (Reply)

  4. L’idea che potremmo andare verso un minimo analogo a quello di Maunder non sembra essere così peregrina. Ho trovato questo link che mi sembra molto interessante:

    http://www.meteoscienze.it/new-little-ice-age/179-previsione-di-un-profondo-minimo-di-gleissberg-e-raffreddamento-climatico-attorno-al-2030-e-2200

    In pratica intorno al 2030 si dovrebbe scendere sotto alla linea tratteggiata del grafico per ben 3 volte: si dovrebbe avere un raffreddamento analogo al minimo di Maunder (che è sceso per 2 volte, ma una volta in modo profondo)

      (Quote)  (Reply)

  5. È da oltre 1 anno che dico che questo minimo é profondo come il Maunder. Saranno 3 cicli di minimi profondi, questo é il primo, il prossimo ciclo 25 sará ancora piú “minimo” e il terzo (ciclo 26) sará paragonabile al 24. Saranno alcune decine di anni in cui il SOLE dimostrerá che é lui che comanda il clima terrestre… altro che CO2.

      (Quote)  (Reply)

  6. Il nostro caro amico Sole è l’unico che ci può far uscire da questa serie di inverni fatiscenti per me ancora una volta, lo ribadisco, vista la continua bassa attività per non dire inesistente, stiamo andando sempre più verso un nuovo Minimo Maunder o forse anche peggio e forse ci siamo già anche dentro non si è mai visto un ciclo così debole a distanza di 4-5 anni dal minimo e correggetemi se sbaglio ci sono macchie piccolissime che in condizioni normali non prenderebbero mai in considerazione e poi il solar flux è davvero imbarazzante non riesce neanche più ad arrivare a 90 e secondo me il massimo di questo pseudo ciclo lo abbiamo già passato e da almeno 6 mesi

      (Quote)  (Reply)

  7. La sparo lì,e magari dirò anche una castroneria,ma è un po’ di tempo che lo penso e cioè,visto che il record del ciclo 24 è stato febbraio 2010,per cui e passato già 1 anno,e visto che il sole non ne vuole sapere di ripartire,come avrebbe dovuto essere già parecchio tempo fà,non pensate che il massimo sia già passato,e che dunque un minimo molto profondo,molto più di quello che si pensi sia all’orizzonte?
    Un tentativo di risposta potremmo averlo dal grande Ale,se si facesse sentire.
    Ormai è molto che latita.
    Simon hai avuto risposte dalla email che mandasti ad Ale?

      (Quote)  (Reply)

  8. andrew :Il nostro caro amico Sole è l’unico che ci può far uscire da questa serie di inverni fatiscenti per me ancora una volta, lo ribadisco, vista la continua bassa attività per non dire inesistente, stiamo andando sempre più verso un nuovo Minimo Maunder o forse anche peggio e forse ci siamo già anche dentro non si è mai visto un ciclo così debole a distanza di 4-5 anni dal minimo e correggetemi se sbaglio ci sono macchie piccolissime che in condizioni normali non prenderebbero mai in considerazione e poi il solar flux è davvero imbarazzante non riesce neanche più ad arrivare a 90 e secondo me il massimo di questo pseudo ciclo lo abbiamo già passato e da almeno 6 mesi

    Quando si valuta una stagione, occorre esaminare un intero emisfero: in Cina, Corea, Giappone, Mongolia, Stati Uniti si tratta di un inverno assai rigido e nevoso.
    L’Europa ha vissuto un dicembre eccezionale e un gennaio deludente. Dunque una via di mezzo……l’Italia in questo contesto è proprio piccola e dunque non fa media, o quasi……..

    Quanto al ciclo solare, calma e gesso, a mio avviso il 2011 è l’anno della verità: o parte, o declina, francamente non credo in un proseguimento della stasi sul livello finora raggiunto, sarebbe una novità assoluta.
    Infine, se il massimo del ciclo si fosse già verificato, sarebbe febbraio 2010 (almeno stando al solar flux), dunque ben 12 mesi fa.

      (Quote)  (Reply)

  9. enzor :La sparo lì,e magari dirò anche una castroneria,ma è un po’ di tempo che lo penso e cioè,visto che il record del ciclo 24 è stato febbraio 2010,per cui e passato già 1 anno,e visto che il sole non ne vuole sapere di ripartire,come avrebbe dovuto essere già parecchio tempo fà,non pensate che il massimo sia già passato,e che dunque un minimo molto profondo,molto più di quello che si pensi sia all’orizzonte?Un tentativo di risposta potremmo averlo dal grande Ale,se si facesse sentire.Ormai è molto che latita.Simon hai avuto risposte dalla email che mandasti ad Ale?

    Anche a me comincia a venire questo sospetto.
    Tuttavia, in assenza di modelli attendibili di previsione e in assenza di un chiaro trend dell’attività solare, almeno negli ultimi 12 mesi, rimane un sospetto senza riscontri e suscettibile di essere fugato, almeno per ora.

      (Quote)  (Reply)

  10. enzor :
    La sparo lì,e magari dirò anche una castroneria,ma è un po’ di tempo che lo penso e cioè,visto che il record del ciclo 24 è stato febbraio 2010,per cui e passato già 1 anno,e visto che il sole non ne vuole sapere di ripartire,come avrebbe dovuto essere già parecchio tempo fà,non pensate che il massimo sia già passato,e che dunque un minimo molto profondo,molto più di quello che si pensi sia all’orizzonte?
    Un tentativo di risposta potremmo averlo dal grande Ale,se si facesse sentire.
    Ormai è molto che latita.
    Simon hai avuto risposte dalla email che mandasti ad Ale?

    Già ma Ale che fine ha fatto?

      (Quote)  (Reply)

  11. FabioDue :

    andrew :Il nostro caro amico Sole è l’unico che ci può far uscire da questa serie di inverni fatiscenti per me ancora una volta, lo ribadisco, vista la continua bassa attività per non dire inesistente, stiamo andando sempre più verso un nuovo Minimo Maunder o forse anche peggio e forse ci siamo già anche dentro non si è mai visto un ciclo così debole a distanza di 4-5 anni dal minimo e correggetemi se sbaglio ci sono macchie piccolissime che in condizioni normali non prenderebbero mai in considerazione e poi il solar flux è davvero imbarazzante non riesce neanche più ad arrivare a 90 e secondo me il massimo di questo pseudo ciclo lo abbiamo già passato e da almeno 6 mesi

    Quando si valuta una stagione, occorre esaminare un intero emisfero: in Cina, Corea, Giappone, Mongolia, Stati Uniti si tratta di un inverno assai rigido e nevoso.
    L’Europa ha vissuto un dicembre eccezionale e un gennaio deludente. Dunque una via di mezzo……l’Italia in questo contesto è proprio piccola e dunque non fa media, o quasi……..
    Quanto al ciclo solare, calma e gesso, a mio avviso il 2011 è l’anno della verità: o parte, o declina, francamente non credo in un proseguimento della stasi sul livello finora raggiunto, sarebbe una novità assoluta.
    Infine, se il massimo del ciclo si fosse già verificato, sarebbe febbraio 2010 (almeno stando al solar flux), dunque ben 12 mesi fa.

    Per l’esattezza il record è stato il 12/02/2010 con 96!!!!!

      (Quote)  (Reply)

  12. @Paolo 72
    Ale ha gia espresso e molto piu’ di una volta quale sarebbe stata l’evoluzione di questo ciclo.Come piu’ volte ripetuto le prime AR del ciclo 24 sono comparse nel 2006.Il massimo solare avviene dopo 4 anni dalla comparsa delle prime AR.Quindi il solar Max sencondo ALE E NON SOLO LUI si e’ verificato nel 2010.Poi seguendo sempre le indicazioni da lui espresse il ciclo dovrebbe andare incontro al collasso magnetico.Non c’e bisogno poverino che ripeta sempre le stesse cose.Ale si e’ gia’ spiegato parecchie volte.e io sono pienamente daccordo con lui anche se di sole ci capisco poco.Penso che andremo verso un Maunder like,anche se il pensiero della maggior parte del blog e rivolto a un Dalton like.

      (Quote)  (Reply)

  13. Pingback: Anonimo
  14. enzor :

    La sparo lì,e magari dirò anche una castroneria,ma è un po’ di tempo che lo penso e cioè,visto che il record del ciclo 24 è stato febbraio 2010,per cui e passato già 1 anno,e visto che il sole non ne vuole sapere di ripartire,come avrebbe dovuto essere già parecchio tempo fà,non pensate che il massimo sia già passato,e che dunque un minimo molto profondo,molto più di quello che si pensi sia all’orizzonte?
    Un tentativo di risposta potremmo averlo dal grande Ale,se si facesse sentire.
    Ormai è molto che latita.
    Simon hai avuto risposte dalla email che mandasti ad Ale?

    Gli ho mandato l’email ma nn mi ha risposto…o è troppo impegnato o sarà a fare qualche viaggio, nn lo so…spero solo nn gli sia successo niente di che…

    per il resto, come già scritto anche in questo articolo, mi aspetto di tutto da questo ciclo, sia in un verso che in un altro!

    Simon

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.