Meteo

fig_2_epv_jan7

Major Stratospheric Sudden Warming – January 7, 2013, showing the breakdown of the polar vortex into three smaller vortices

Questa è la pagina di NIA dedicata alla Meteorologia, non avete vincoli regionale ne nazionali, si parla di tutto il Mondo indistintamente

Allegate pure le immagini dei principali modelli , sbizzarritevi in previsioni più o meno lunghe, ed ovviamente sarà più che gradito anche il nowcasting!

Infine allego un ottimo link con tutti i principali indici teleconnettivi:

http://www.meteoarcobaleno.com/index.php?option=com_content&view=article&id=227:indici-climatici&catid=3:climatologia&Itemid=3

Simon


26.308 pensieri su “Meteo

  1. FabioDue:
    https://www.3bmeteo.com/previsioni_15_giorni

    Riprendo l’articolo di 3bmeteo già segnalato da Dario, per evidenziare tre elementi:

    1) lo stratwarming di marzo, finale o meno, è probabile ma da confermare;

    2) se ci sarà, si tratterà di un evento di natura dinamica, dunque “forzato” come gli stratwarming invernali, e non invece di natura radiativa (cioè per l’incremento della radiazione solare) come i classici final warming primaverili;

    3) sulle conseguenze Nucera non si sbilancia, saremo già all’avvio della primavera e non più in inverno, anche se è lecito attendersi una certa dinamicità meteo.

    Infine, lo dicevo ieri, aspetterei di vedere l’aggiornamento di marzo delle proiezioni stagionali prima di confermare che rischiamo seriamente un’altra estate molto calda; già nel 2016 un final warming come questo ha cambiato le carte in tavola e probabilmente mitigato un’estate che poteva essere molto calda dopo un Niño strong.

    Insomma, la sorpresa che non ti aspetti 🙂 nel meteo può essere sempre dietro l’angolo.

    La stratosfera risponde lentamente ai disturbi troposferici. Anche questo fatto è da considerare, nel corso di questo Inverno praticamente il warming di Gennaio è iniziato a Dicembre. I flussi verso il polo a fine 2023 c’erano. Ma hanno impiegato molto tempo a destabilizzare il VPS. E praticamente non si è del tutto destabilizzata la colonna d’aria, assumendo poi un forma a pantalone. Praticamente adesso non lo chiamerei warming finale, ma tardivo piuttosto.

      (Quote)  (Reply)

  2. Alex: La stratosfera risponde lentamente ai disturbi troposferici. Anche questo fatto è da considerare, nel corso di questo Inverno praticamente il warming di Gennaio è iniziato a Dicembre. I flussi verso il polo a fine 2023 c’erano. Ma hanno impiegato molto tempo a destabilizzare il VPS. E praticamente non si è del tutto destabilizzata la colonna d’aria, assumendo poi un forma a pantalone. Praticamente adesso non lo chiamerei warming finale, ma tardivo piuttosto.

    Quello che mi stupisce di questo warming marzolino (ancora da confermare, beninteso) è la sua durata: secondo ECMWF l’inversione dei venti a 10hpa potrebbe durare per ben 3 settimane. Per questo forse, oltre che per il periodo, Nucera ha ipotizzato possa essere di tipo “final”.

      (Quote)  (Reply)

  3. FabioDue: Quello che mi stupisce di questo warming marzolino (ancora da confermare, beninteso) è la sua durata: secondo ECMWF l’inversione dei venti a 10hpa potrebbe durare per ben 3 settimane. Per questo forse, oltre che per il periodo, Nucera ha ipotizzato possa essere di tipo “final”.

    Chissà mai che non faccia qualche grosso scombussolamento e ci levi di torno l alta pressione onnipresente

      (Quote)  (Reply)

  4. Dario: Chissà mai che non faccia qualche grosso scombussolamento e ci levi di torno l alta pressione onnipresente

    È più o meno quello che accadde nel 2016: la primavera fu mediamente piovosa, localmente anche oltre la media; l’estate non fu affatto calda come invece sarebbe stato probabile fosse dopo un Niño strong.

    Ora la modifica alla circolazione generale si ripeterà? Allo stesso modo o con qualche differenza?
    Vedremo……

      (Quote)  (Reply)

  5. i prossimi giorni saranno veramente dinamici e interessanti: calo termico, piogge e nevicate anche sotto gli 800/1000 mt per parecchi giorni, anche se oltre sabato c’è gia differenza tra ecmwf e gfs sulle termiche e sulle prp. Staremo a vedere, questa volta a casa mia dovrei finalmente da venerdi sera-notte vedere accumuli di neve, poi forse ancora all’inizio della settimana entrante per poi tornare a piovere grazie a una potente libecciata che ci sarebbe da martedi pomeriggio.

      (Quote)  (Reply)

  6. https://charts.ecmwf.int/products/extended-zonal-mean-zonal-wind?area=nh&base_time=202402200000

    Ad ogni aggiornamento ECMWF accentua gli effetti del warming marzolino sul VPS e ne conferma la durata, per ora non inferiore alle 3 settimane.

    Come già detto, non aspettiamoci certo ondate di freddo a ripetizione verso le nostre latitudini, almeno non in Europa. Però dinamicità sì, attendiamocela ed è davvero la benvenuta.

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.