Eruzione del vulcano Grímsvötn in Islanda

Una nuova conferma della correlazioni fra attività geologica e le dinamiche solari e planetarie del nostro sistema solare.

Sono appena rientrato dalla conferenza su Bendandi , accendo il Pc e scopro leggendo i commenti nella sezione Vulcani&Terremoti che l’attività geologica in Islanda è tornata in auge con l’eruzione del vulcano Grimsvotn.

Alcune informazioni sul vulcano le trovate al seguente indirizzo:

http://www.volcano.si.edu/world/volcano.cfm?vnum=1703-01=

La nube vulcanica sembra essere in rapido aumento, attualmente si parla di 3000-4000 metri.

Una delle prime immagini della nube.

Adesso un rapido sguardo alla configurazione planetaria di queste ore :

Allineamento Marte-Venere-Mercurio-Terra

Ricordiamo inoltre cosa era successo una decina di giorni fra l’undici e il dodici Maggio 2011

Scossa di magnitudo M5.2 in Murcia (Spagna) ed eruzione del nostro Etna (Italia).

Allineamento Giove-Venere-Mercurio-Terra

Per concludere una piccola provocazione….

ma queste configurazioni mi ricordano un’interruttore elettrico….


Welcome to the electric universe !

Aggiornamento del 22 maggio 2011 ore 11:30

In breve leggendo i commenti sul blog di Jon Frimann sembra che questa eruzione sia molto più intensa di quella del

Eyjafjallajökull nel 2010. Gli esperti sono però letteralmente “sbigottiti” dalla rapidità e la violenza con la quale è avvenuta.

Da sottolineare questo commento di Jon :

“But what is unusual is that there have been few earthquake swarm after that in Grímsfjall volcano. I do not know what it means or why this is happening.”

Confermata l’altezza della colonna che ha raggiunto i 20km. e il suo spostamento verso ovest.

In precedenza vi ho parlato di elettricità, dell’ipotesi che alla base di questi fenomeni ci siano  delle caratteristiche  molto “simili” a dei veri e propri

circuiti elettrici.

Ecco che di seguito vi riporto traccia dei tremori registrati nell’area prima della grande eruzione :

Una nuova provocazione…

Spesso ci viene detto che con la tecnologia in nostro possesso siamo in grado di prevedere con circa 48h. una possibile eruzione di un vulcano…

Ne siamo proprio sicuri ?

Proprio adesso conferma è la più grande eruzione del Grimsvotn degli ultimi 100 anni !

http://www.ruv.is/frett/staersta-gos-i-grimsvotnum-i-100-ar

Breve aggiornamento del 23 maggio 2011 ore 00.50

I tremori si mantengono alti ma l’eruzione sembra momentaneamente rallentare… ci sono quindi ancora molti punti interrogativi da sciogliere sul prossimo futuro di questa eruzione !
Attualmente la colonna di fumo arriva a 10km. e gran parte dell’Islanda è coperta .
Sul blog eruption sto leggendo che la cenere sembra essere di composizione basaltica, più pesante della cenere emessa dal vulcano Eyjafjallajökull e sembra contenere basse quantità di fluoro che in alte dosi possono causare la morte del bestiame.

Un’immagine molto particolare ripresa da MODIS questa mattina.

Al momento non ci sono ulteriori notizie significative da riportare.

Hatena Bookmark - Eruzione del vulcano Grímsvötn in Islanda
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

148 pensieri su “Eruzione del vulcano Grímsvötn in Islanda

  1. Vulcano, problemi per voli in Gb
    Autorità: “Disagi a partire da domani”

    16:05 – Ci potranno essere problemi per i voli in partenza o in arrivo domani dal Regno Unito a causa della nube di cenere vulcanica proveniente dall’Islanda. Lo ha reso noto l’autorità britannica dell’aviazione civile. La cenere, che esce ininterrottamente dal vulcano Grimsvotn da sabato, sempre domani arriverà anche sulla Scandinavia.

    http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/1010349/vulcano-problemi-per-voli-in-gb.shtml

      (Quote)  (Reply)

  2. enzor :
    mi complimento anche io con dark,sempre aggiornati in tempo reale.
    grande!!

    Quoto. Complimenti anche da parte mia; non c’è news che non venga riportata.

      (Quote)  (Reply)

  3. Notizie sul pennacchio, ancora 10km d’altezza.

    L’eruzione in corso a Grimsvotn, sotto il ghiacciaio Vatnajokull in Islanda, è attualmente stabile e il pennacchio di cenere e il fumo sta raggiungendo una altezza di circa km 10. Tale valore è inferiore rispetto al picco nella notte di Sabato.

    Servizi di emergenza coordinatori a Reykjavik dire che le squadre locali nel sud-est sono stati in grado di rispondere a tutte le chiamate di aiuto e tutte le aziende della zona sono state visitate. Maschere antipolvere sono stati forniti a quelle zone più colpite e soccorritori hanno aiutato alcuni agricoltori a convogliare i loro animali dentro.

    Vi è ancora stato alcun allagamento glaciale che si verifica di solito entro 10-12 ore di un’eruzione a Grimsvotn. Come un fiume glaciale avvenuta senza una eruzione nel 2010, glaciologi ora ritengono non ci possono essere delle inondazioni in tutto questo tempo. La situazione è in fase di monitoraggio e le strade nella zona chiusa.

    Route 1 è chiuso da Vik i Myrdal tutta la strada a est a sud del Vatnajokull; più grande ghiacciaio d’Europa, che si trova all’interno di parco nazionale più grande d’Europa con lo stesso nome. La chiusura della strada era in origine una precauzione contro le inondazioni previste, ma ora è necessario a causa di scarsa visibilità causata da cenere.

    RUV rapporti che l’acqua potabile ai 1.000 abitanti del luogo più colpito è ancora sicuro, e che diverse tonnellate di acqua sono state inviate nella zona per ogni evenienza. centri comunitari di emergenza sono stati aperti il ​​Sabato, ma non si è ritenuto necessario, la notte scorsa.

    Secondo il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università d’Islanda, Grimsvotn stava producendo 10.000 tonnellate di cenere, fumo e vapore al secondo al suo apice il Sabato. Che era scesa a 2,000-5,000 tonnellate al secondo dal pomeriggio di ieri. L’eruzione è al momento stabile.

    La foto di questo articolo mostra la nube di cenere raggiungere ieri sera Reykjavik. Questa webcam dal vivo dal centro della città dimostra che non vi è cenere caduta più e che è un abbastanza standard Lunedi in città. Ash è caduto in piccole quantità durante gran parte del paese, con l’eccezione di Islanda e il West Westfjords. caduta di cenere nelle zone più colpite, tra cui la piccola cittadina in Kirkjubaejarklaustur, continua e la visibilità è estremamente povera.

    http://www.icenews.is/index.php/2011/05/23/iceland-eruption-stable-for-now-producing-less-ash/#ixzz1NBfsF3dR

      (Quote)  (Reply)

  4. @darkman79
    Darkman, sei sicuro che siano affidabili???? La prima delle ultime due sembrerebbe proprio quella del vulcano russo dello scorso anno, mentre la seconda immagine è geograficamente incompatibile con la geografia dell’Islanda: il Grimsvotn è in mezzo ai ghiacci e non in mezzo al mare! 😉
    Così su due piedi potrebbe essere la penisola della Kamciatka (si scrive così) 🙂
    Bruno

      (Quote)  (Reply)

  5. apuano70 :
    @darkman79
    Darkman, sei sicuro che siano affidabili???? La prima delle ultime due sembrerebbe proprio quella del vulcano russo dello scorso anno, mentre la seconda immagine è geograficamente incompatibile con la geografia dell’Islanda: il Grimsvotn è in mezzo ai ghiacci e non in mezzo al mare!
    Così su due piedi potrebbe essere la penisola della Kamciatka (si scrive così)
    Bruno

    http://www.jupitersdance.com/TheLastTango/index.html

    Antiquariato web…questa volta il buon dark…non ha fatto centro….mi sà….
    🙂

      (Quote)  (Reply)

  6. infatti le foto dallo spazio si riferiscono rispettivamente la prima al 12 Giugno 2009, dove a bordo della stazione spaziale internazionale, un gruppo di astronauti ha catturato per caso l’eruzione del vulcano Sarychev nelle isole Kuril, a nordest del Giappone.
    la seconda invece mi stupisce come non riconosciate il vulcano nostrano..etna, 8 novembre 2002.
    Per il resto vi faccio i complimenti, vi seguo sempre e mi auguro possiate continuare cosi! 🙂

      (Quote)  (Reply)

  7. dark non ti preoccupare, con una quantità così enorme di dati e aggiornamenti che ci mandi, una svista ci può anche stare eh??

      (Quote)  (Reply)

  8. GRIMSVOTN: COLONNA OLTRE I 20 CHILOMETRI D’ALTEZZA…LA PIU’ IMPORTANTE ERUZIONE DAL PINATUBO AD OGGI

    Qui di seguito riportiamo alcune notizie che fanno riferimento alla situazione in atto, forniremo ulteriori importanti dettagli climatici in questo articolo e nei prossimi che nei giorni a seguire vi forniremo, in quanto questa eruzione potrebbe per la prima volta dal 1991 (Pinatubo) sortire effetti climatici rilevanti.

    http://www.meteoscienze.it/geofisica/1439-grimsvotn-colonna-oltre-i-20-chilometri-daltezzala-piu-importante-eruzione-dal-pinatubo-ad-oggi

      (Quote)  (Reply)

  9. darkman79 :

    GRIMSVOTN: COLONNA OLTRE I 20 CHILOMETRI D’ALTEZZA…LA PIU’ IMPORTANTE ERUZIONE DAL PINATUBO AD OGGI

    Qui di seguito riportiamo alcune notizie che fanno riferimento alla situazione in atto, forniremo ulteriori importanti dettagli climatici in questo articolo e nei prossimi che nei giorni a seguire vi forniremo, in quanto questa eruzione potrebbe per la prima volta dal 1991 (Pinatubo) sortire effetti climatici rilevanti.

    http://www.meteoscienze.it/geofisica/1439-grimsvotn-colonna-oltre-i-20-chilometri-daltezzala-piu-importante-eruzione-dal-pinatubo-ad-oggi

    Notizie sbalorditive se fossero confermate!

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.