Il campo magnetico terrestre si sta comportando misteriosamente e i geologi non sanno perché.

Qualcosa di strano sta succedendo in cima al mondo. Il polo magnetico nord della Terra si sta allontanando dal Canada e va verso la Siberia, guidato da scorie di ferro liquido all’interno del nucleo del pianeta. Il polo magnetico si muove così rapidamente da costringere gli esperti di geomagnetismo del mondo a compiere una mossa rara.

Il 15 gennaio, sono pronti per aggiornare il World Magnetic Model, che descrive il campo magnetico del pianeta e sottende tutta la moderna navigazione coi GPS, dai sistemi che dirigono le navi in ​​mare a Google Maps sugli smartphone.

La versione più recente del modello è uscita nel 2015 e avrebbe dovuto durare fino al 2020, ma il campo magnetico sta cambiando così rapidamente che i ricercatori devono ora sistemare il modello. “L’errore aumenta continuamente”, afferma Arnaud Chulliat, geomagnetista all’Università del Colorado Boulder e ai Centri nazionali per l’informazione ambientale della National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA).

Il campo magnetico terrestre si sta comportando misteriosamente, spingendo il Polo Nord verso la Siberia

Il problema sta in parte con il polo in movimento e in parte con altri spostamenti in profondità all’interno del pianeta. Il movimento dei liquidi nel nucleo terrestre genera la maggior parte del campo magnetico, che varia nel tempo al variare dei flussi profondi. Nel 2016, ad esempio, parte del campo magnetico ha temporaneamente accelerato in profondità sotto il Nord America e l’Oceano Pacifico orientale. Satelliti come la missione Swarm dell’Agenzia spaziale europea hanno seguito il cambiamento.

All’inizio del 2018, il World Magnetic Model era nei guai. I ricercatori della NOAA e della British Geological Survey di Edimburgo stavano facendo il loro controllo annuale su quanto bene il modello stesse catturando tutte le variazioni nel campo magnetico terrestre. Si sono resi conto peró che era così impreciso che stava per superare il limite accettabile per gli errori di navigazione.

“È stata una situazione interessante in cui ci siamo trovati”, dice Chulliat. “Cosa sta succedendo?” La risposta è duplice, ha riferito il mese scorso ad un incontro della American Geophysical Union a Washington DC.

Innanzitutto, l’impulso geomagnetico del 2016 sotto l´America è arrivato nel momento peggiore possibile, subito dopo l’aggiornamento del 2015 al World Magnetic Model. Ciò significava che il campo magnetico aveva oscillato subito dopo l’ultimo aggiornamento, in un modo che i pianificatori non avevano previsto.

Fonte: World Data Center for Geomagnetism / Kyoto Univ.

Secondo, il movimento del polo magnetico nord ha peggiorato il problema. Il palo vaga in modo cosí imprevedibile che hanno affascinato esploratori e scienziati da quando James Clark Ross lo ha misurato per la prima volta nel 1831 nell’Artico canadese. A metà degli anni ’90 ha guadagnato velocità, da circa 15 chilometri all’anno a circa 55 chilometri all’anno. Nel 2001 era entrato nell’Oceano Artico – dove, nel 2007, una squadra che includeva Chulliat sbarcò da un aeroplano sul ghiaccio marino nel tentativo di localizzare il polo.

Nel 2018, il polo ha attraversato la linea di data internazionale nell’emisfero orientale. Attualmente sta facendo un percorso verso la Siberia.

La geometria del campo magnetico terrestre ingrandisce gli errori del modello in punti in cui il campo cambia rapidamente, come il Polo Nord. “Il fatto che il polo stia andando veloce rende questa regione più soggetta a errori di grandi dimensioni”, afferma Chulliat.

Per risolvere il World Magnetic Model, lui ei suoi colleghi hanno alimentato tre anni di dati recenti, che includevano l’impulso geomagnetico del 2016. La nuova versione doveva rimanere precisa, dice, fino al prossimo aggiornamento programmato regolarmente nel 2020.

Domande di base

Nel frattempo, gli scienziati stanno lavorando per capire perché il campo magnetico sta cambiando così drammaticamente. Gli impulsi geomagnetici, come quello avvenuto nel 2016, potrebbero essere ricondotti a onde ‘idromagnetiche’ derivanti dal profondo del nucleo . E il movimento veloce del polo nord magnetico potrebbe essere collegato a un getto ad alta velocità di ferro liquido sotto il Canada .

Il jet sembra estirpare e indebolire il campo magnetico sotto il Canada, Phil Livermore, un geomagnetista dell’Università di Leeds, nel Regno Unito, ha detto durante l’incontro della American Geophysical Union. Ciò significa che il Canada sta essenzialmente perdendo un tiro alla fune magnetico con la Siberia.

“La posizione del polo nord magnetico sembra essere governata da due campi magnetici su larga scala, uno sotto il Canada e uno sotto la Siberia”, dice Livermore. “Il patch siberiano sta vincendo la competizione.”

Il che significa che i geomagnetisti del mondo avranno molto per tenerli occupati per il prossimo futuro.

Spero che i soliti catastrofisti non inizino a parlare di prossimo cambiamento magnetico che avviene ma dura centinaia di anni se non milleni per succedere.

Da nature https://www.nature.com/articles/d41586-019-00007-1

SAND-RIO

Hatena Bookmark - Il campo magnetico terrestre si sta comportando misteriosamente e i geologi non sanno perché.
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

6 pensieri su “Il campo magnetico terrestre si sta comportando misteriosamente e i geologi non sanno perché.

  1. Tutte fandonie.
    Il cambiamento geomagnetico è aumentato quando l’uomo ha aumentato le emissioni di co2.
    Quindi è colpa nostra: Spostamento Magnetico Antropico

      (Quote)  (Reply)

  2. Davide:
    Qualcuno ha mai ipotizzato o provato a cercare relazioni tra clima e comportamento del campo magnetico terrestre?

    Se ben ricordo, ci sono stati diversi tentativi di correlare le inversioni del campo magnetico con i fenomeni di estinzione di massa, ma senza risultati significativi.

      (Quote)  (Reply)

  3. L’inversione del campo magnetico non manifesta nessuna regolarità negli eventi del passato, se non nella durata di un ciclo ( dell’ordine delle centinaia di migliaia di anni). Le specie viventi ne risentono, ma non in termini di estinzioni di massa. Sulla durata del cambio di polarità si possono fare solo speculazioni: L’ultima volta e’ avvenuta 600 mila anni fa! Potrebbe durare centinaia di anni, come pochi anni. Sulle cause si potrebbe pensare anche a fenomeni extra-planetari (allineamenti, influssi lunari, passaggio ravvicinato di asteroidi, ecc.). Non siamo un sistema chiuso in termini di tempo così lunghi.

      (Quote)  (Reply)

  4. sbergonz:
    Tutte fandonie.
    Il cambiamento geomagnetico è aumentato quando l’uomo ha aumentato le emissioni di co2.
    Quindi è colpa nostra: Spostamento Magnetico Antropico

    No, è la Russia che ha deciso di spostare il campo magnetico nei suoi territori, per far incazzare gli americani… 😀

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.