NIA rischia di essere bloccata per mancanza di articoli da pubblicare fino a data da destinarsi!

E’ con molto sconforto che sono costretto stamane ad aprire questo TD in Home Page, cosa che non mi sarei mai aspettato ed augurato di mettere in pratica, ma quando le cose non vanno, credo che per rispetto soprattutto delle migliaia di utenti che ogni giorno si collegano a NIA, fosse il minimo che dovevo fare!

Il tema in realtà non è nuovo, più volte il sottoscritto ed i miei collaboratori abbiamo sempre insistito e cercato di invogliare chiunque se la sentisse, di scrivere un pezzo e lasciarlo nelle bozze del sito, pronto appunto per essere pubblicato.

Io capisco che ognuno di noi ha la propria vita privata fatta di lavoro, famiglia e problematiche varie, ma sono altresì convinto che, con un minimo sacrificio ognuno di noi potrebbe tranquaillamente trovare quei 20-30 minuti per scrivere qualcosa.

Così come sono convinto che a fermare l’entusiasmo di molti di voi nel scrivere degli articoli per NIA sia soprattutto il non sentirsi adeguati, la paura cioè di fare brutte figure. Vi ho sempre detto che queste paure non vi devono appartenere, perchè NIA è nata e cresciuta come un sito amatoriale, sebbene nel corso degli anni siano usciti anche degli articoli di un certo rilievo, che hanno contribuito di certo ad aumentare la serietà e la credibilità del Blog!

Ma lo stampo che il sottoscritto ha sempre voluto demandare al Blog, è quello della libertà di espressione, cosa che ci differenzia da tanti altri siti del Web in cui vigono regole ferree e a mio modo di vedere assolutamente esagerate!

Ed è proprio in tale contesto di libertà che ogni utente di tale Blog si deve sentire libero di scrivere quello che vuole, ovviamente nel rispetto di semplici regole, che sono sopratutto quelle che fanno riferimento all’educazione ed al rispetto, e quindi di sentirsi libero e di non  avere paura  di scrivere anche delle “castronerie”, che poi sono convinto che alla fine della giostra, tali mai saranno!

Io sono qui oggi con la morte nel cuore nel vedere questo Sito, che ogni giorni riceve migliaia di accessi, correre il serio rischio di non poter più offrire ai nostri lettori i soliti quotidiani servizi!

E’ per il bene di NIA che invito tutti a partecipare alla causa, sono convinto che a nessuno di voi piaccia questa situazione, ma insieme possiamo farcela, perchè basta davvero poco!

Spero di essere entrato dentro i vostri cuori e di avervi fatto capire una volta per tutte che l’unione fa la forza!

Fatelo per NIA, fatelo per le migliaia di persone che ogni giorno si collegano al Blog, ma soprattutto fatelo per VOI STESSI, in quanto il progetto che ho intrapreso nell’ormai lontano ottobre 2008 non sia costretto ad abortire così miseramente!

Avanti popolo di NIA, dimostrate il vostro attaccamento al sito che ogni giorno leggete e fateci pervenire i vostri lavori al seguente recapito:

http://daltonsminima.altervista.org/?page_id=11616

Simon, Amministratore Generale NIA

Hatena Bookmark - NIA rischia di essere bloccata per mancanza di articoli da pubblicare fino a data da destinarsi!
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

50 pensieri su “NIA rischia di essere bloccata per mancanza di articoli da pubblicare fino a data da destinarsi!

  1. EMERITO :

    Dal mio punto di vista trovo assurdo che nn ci siano ancora dati aggiornamenti meteo sull evoluzone della nina pdo e correlazioni emisferiche varie..

    quelle cose li le trovi già in tanti siti meteo italiani.
    noi poi non abbiamo mai fatto articoli su queste cose a meno che di fenomeni straordinario come le ultime fasi ENSO molto forti o l’indice AMO negativo ad inizio 2010

      (Quote)  (Reply)

  2. Fabio Nintendo :

    EMERITO :

    Dal mio punto di vista trovo assurdo che nn ci siano ancora dati aggiornamenti meteo sull evoluzone della nina pdo e correlazioni emisferiche varie..

    beh, dell’enso (nina) ne abbiamo parlato francamente, ma l’utente emeritonn ha tutti i torti cmq…sn cose importanti!

    Simon

    quelle cose li le trovi già in tanti siti meteo italiani.
    noi poi non abbiamo mai fatto articoli su queste cose a meno che di fenomeni straordinario come le ultime fasi ENSO molto forti o l’indice AMO negativo ad inizio 2010

      (Quote)  (Reply)

  3. Anche se non partecipo più come prima, vorrei far presente che, come già detto da qualcuno, (anche se non è proprio il problema in questione) spesso alcuni articoli restano per troppo poco tempo in prima pagina…molti non ho fatto a tempo a leggerli. C’è da aggiungere, mia personale opinione, che troppo spesso vengono pubblicati articoli sin troppo lunghi che, a prescindere dal contenuto più o meno interessante, restano a tutti gli effetti troppo “pesanti” per essere letti tutti d’un fiato. Credo che molti di noi si colleghino durante le ore di lavoro (almeno per me è così) e, pertanto, capita con molta frequenza che non si riesce a seguire un articolo come lo si vorrebbe, proprio perché troppo prolisso.

    Quanto osservato da me non ha molto a che fare con il fatto che ci sia penuria di articoli; però, un distribuzione “temporale” migliore, consentirebbe a molti utenti di seguire meglio, e a chi scrive di avere più tempo per scrivere nuovi articoli o, meglio ancora, per poter “alleggerire” quelli scritti, “frazionandoli” in più capitoli. Ovviamente, tutta la stima a coloro che con tanta passione, lavorano intensamente per questo sito.

    Saluti.

      (Quote)  (Reply)

  4. Io sono d’accordo con Luke73.
    Inoltre questo sito segue principalmente il sole ed in questo momento l’astro non è ne carne ne pesce, non cala e non aumenta l’attivita, non si sa cosa vuol fare. Allora io e probabilmente altre persone aspettiamo che accada qualcosa che ci faccia discutere.

      (Quote)  (Reply)

  5. Un consiglio fate un nowcasting solare giornaliero, io seguivo il sito specialmente per questo. Da un po di tempo invece avete smesso di farlo se non sporadiche volte…
    Per quanto riguarda un aiuto per gli articoli, se volete vi posso passare qualche articolo che faccio per il mio sito su alcuni fenomeni meteorologici di rilievo.

    Ciao,
    Daniele

      (Quote)  (Reply)

  6. Un´idea per un articolo: Tutti voi sapete che la macchina ANTIGRAVITÀ primo è stato inventato da Montgoflier, nel 18 ° secolo: una mongolfiera di aria calda?
    Pensateci: un dispositivo al plasma, un bruciatore, la carica di aria e di cambiare la sua configurazione molecolare, lo stesso che le migliaia di tonnellate di acqua ionizzata (idrossido di idrogeno) che galleggiano sopra le nostre teste, sfidando la legge Santa di gravità di San Newton, quando l’acqua perde la sua carica cade giù inmediatamente come ossido di idrogeno. 🙂
    E ‘solo descrivere fenomeni non come il nostro papà e la mamma ci ha detto, ma vederli così come sono. Le etichette non chiariscono nulla.

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.