La nobile corruzione della scienza del clima

Riepilogo: questa è una storia della scienza del clima, che parte dai suoi inizi entusiastici come un piccolo avvertimento di una minaccia globale  per finire al suo ricco e sempre più disperato presente. È una lunga storia, con un climax alla fine.

Segno di "Corruzione sopra" - dreamstime_105297867

La campagna sul cambiamento climatico raggiunge un punto morto

Il 24 giugno 1988, la testimonianza di James Hansen al Senato iniziò la campagna per combattere il riscaldamento globale antropogenico. Durante i seguenti 31 anni abbiamo sentito previsioni sempre più disastrose. Alcuni descrivono il futuro lontano, al di là di ogni ragionevole orizzonte di previsione (a causa di incertezze sia tecniche che sociali). Alcuni descrivono il prossimo futuro. Molti attribuiscono quasi tutte le attuali condizioni meteorologiche estreme alle nostre emissioni di gas serra (GHG) – usando metodi di convalida impossibili da validare.

Karl Popper ha detto che le previsioni di successo, specialmente quelle inaspettate, erano il gold standard della scienza ( vedi qui ). Questo è un problema per gli attivisti del clima. La Terra si sta riscaldando dalla metà del 19 ° secolo, quando finì la piccola era glaciale. Il tasso di riscaldamento negli ultimi quattro decenni (dal 1977) è all’incirca lo stesso di quello durante i quattro decenni fino al 1945. Il GHG antropogenico divenne un fattore importante solo dopo la seconda guerra mondiale. Quindi il riscaldamento si è verificato come previsto, ma una previsione ingenua (senza considerare il gas serra) avrebbe previsto anche il riscaldamento normalmente. Ci sono spiegazioni per questo, ma rende difficile la validazione del modello (forse perché è raramente tentata.

Peggio ancora, il tempo non ha collaborato. I principali uragani hanno evitato l’America per 11 anni, terminando nel 2017. Il riscaldamento ha rallentato durante quello che gli scienziati climatici hanno definito “pausa” (vedi link sulle sue cause ). E la maggior parte delle forme di condizioni meteorologiche estreme non ha una tendenza crescente evidente. Quindi le indagini mostrano un piccolo sostegno pubblico in America per misure costose per combattere il cambiamento climatico.

Gli attivisti diventano disperati.

The Uninhabitable Earth ” di David Wallace-Wells nella rivista di New York
“Carestia, collasso economico, un sole che ci cucina: cosa potrebbe provocare il cambiamento climatico
– prima di quanto pensi. “
Espanso in un libro: The Unhabitable Earth: Life After Warming .

I cinque modi in cui la razza umana potrebbe essere spazzata via a causa del riscaldamento globale “.
Di Rod Ardehali al Daily Mail . H / t ai collegamenti quotidiani a Naked Capitalism .
Promo per Falter: il gioco umano ha iniziato a giocare da solo? , un libro di Bill McKibben .

Gli attivisti hanno risposto alle condizioni meteorologiche non collaborative facendo previsioni sempre più terribili (molte delle quali hanno superato la scadenza e sono state dimostrate false). Tutti i fenomeni meteorologici estremi sono oggi “cambiamenti climatici”. Hanno fatto propaganda più vivida (ad esempio, il video 10:10 , che mostra un insegnante che fa esplodere le teste di studenti che non accettano la sua propaganda). Aumentarono il volume delle loro rivendicazioni, con più sessioni di odio di 2 minuti per i dissidenti (con bugie su eminenti scienziati del clima ). Gli effetti a lungo termine di questo sono (si spera) piccoli, dal momento che queste barriere della paura sono state la tattica di partenza della sinistra sin dagli anni ’60 (vedi alcuni classici del genere ).

Ma una tattica potrebbe avere conseguenze terribili a lungo termine. Molti attivisti sono scienziati del clima (vedi le molte storie sulla depressione tra di loro, sopraffatta dai timori riguardo ai loro scenari peggiori, come questo e questo ). Alcuni hanno reagito con la nobile corruzione della menzogna (da La Repubblica di Platone ). Per quanto ben inteso, potrebbe indebolire la fiducia del pubblico nella scienza (come potrebbe essere la crisi di replicazione , di cui questo è un esempio, se ne venisse a conoscenza).

Pietra spezzata con "Fiducia" scolpita in essa.
ID 37813605 © Lane Erickson | Tempo di sognare.

La nobile bugia in azione

  Evidenza di ciò è l’incessante attenzione degli scienziati del clima a RCP8.5, lo scenario peggiore nel quinto Rapporto di valutazione dell’IPCC. Come dovrebbe essere un buon caso peggiore, è quasi impossibile che accada senza ipotesi improbabili ( dettagli qui , vedi anche articoli del Dr. Curry ). Eppure riceve la maggior parte delle menzioni nella letteratura sulle scienze del clima – di solito senza menzione della sua natura improbabile (vedi questa storia ). Gli attivisti esagerano questi documenti, le cui storie sono acriticamente riportate dai giornalisti. Un decennio di questo bombardamento ha terrorizzato la popolazione certa che siamo condannati.

Per un esempio recente, vedi ” Un ghiacciaio delle dimensioni della Florida è sulla buona strada per cambiare il corso della civiltà umana ” di “Pakalolo” al Daily Kos. Ampiamente ripubblicato. Vedi i dettagli qui .

Peggio ancora, gli scienziati del clima restano in silenzio quando gli attivisti esagerano il loro lavoro, anche quando lo travisano materialmente. Le previsioni più estreme sulla doomster sono accolte dal silenzio. Anche le dichiarazioni di doomster sul clima più eccelse ricevono solo un lieve respingimento. Ad esempio, vedi le reazioni a ” The Inabitable Earth ” di David Wallace-Wells. WaPo: ” Gli scienziati sfidano la storia della rivista sulla” Terra inabitabile “. “Feedback sul clima:” Gli scienziati spiegano cosa sbaglia l’articolo di New York Magazine su “The Uninhabitable Earth”. “Era troppo anche per Michael Mann .

Eppure i principali scienziati del clima sono pronti a condannare ad alta voce gli scettici – anche colleghi scienziati del clima – per mettere in discussione le dichiarazioni aggressive sui cambiamenti climatici. Permettere agli attivisti di chiamare “negatori” degli scienziati per sfidare l’attuale paradigma è tra le azioni più irresponsabili dei leader della scienza. Secondo la legge antica, il silenzio significa assenso al comportamento degli attivisti. Sono colpevoli di “favoreggiamento”. Per ulteriori informazioni, vedi Informazioni sulla corruzione delle scienze del clima .

Ma negli ultimi anni la disperazione degli scienziati attivisti sembra averli spinti a fare un altro passo avanti dalla scienza.

Carte per generare notizie allarmiste!

Come afferma Marc Morano di Climate Depot , studi recenti sembrano spesso progettati per produrre storie di media per allarmisti. Vedo molti di questi ogni settimana. Il più recente è ” Indicatori chiave del cambiamento climatico artico: 1971-2017 ” in Environmental Research Letters (aprile 2019), da scienziati presso l’International Arctic Research Centre presso l’Università dell’Alaska-Fairbanks e il Geological Survey di Danimarca e Groenlandia a Copenaghen . Astratto:

“I principali indicatori osservazionali del cambiamento climatico nell’Artico, che coprono un arco di 47 anni (1971-2017), mostrano cambiamenti fondamentali tra nove elementi chiave del sistema artico. … Le tendenze al ribasso continuano nello spessore e all’estensione del manto nevoso del mare (e della sua estensione) e del manto nevoso primaverile, mentre il permafrost vicino alla superficie continua a riscaldarsi. Molti degli indicatori climatici mostrano una correlazione statistica significativa con la temperatura o la precipitazione dell’aria, rafforzando la nozione che l’aumento della temperatura dell’aria e delle precipitazioni sono i fattori che determinano importanti cambiamenti nei vari componenti del sistema artico.

“Il sistema biofisico dell’Artico ora sta chiaramente passando dallo stato del XX secolo a uno stato senza precedenti, con implicazioni non solo all’interno ma oltre l’Artico. Le serie temporali di indicatori di questo studio sono liberamente scaricabili su AMAP.no. “

Ecowatch lo descrive nel loro solito modo apocalittico: “I ricercatori avvertono che l’Arctico è entrato in uno stato senza precedenti che minaccia la stabilità globale del clima.

La carta è falsa in diversi modi. È la prova che mostra il processo di revisione tra pari interrotto. Cinque volte descrivono le condizioni nell’Artide come “senza precedenti”. Ma iniziano la loro analisi con i dati degli anni ’70. Dati i vari tipi di fluttuazioni naturali a lungo termine, cinque decenni di dati sono un periodo troppo breve per trarre conclusioni così coraggiose.

Gli autori trascurano di menzionare che l’Artico era anche caldo negli anni ’30. Il che è strano dal momento che uno degli autori, Uma S. Bhatt, era anche coautore di un importante articolo sull’argomento: ” Variabilità e tendenze della temperatura e pressione dell’aria nell’Artico marittimo, 1875-2000 ” nel Journal of Clima , giugno 2003. Non lo ha nemmeno citato nel loro nuovo articolo. Astratto …

“La variabilità atmosferica nell’artico durante l’era industriale (1875-2000) viene valutata usando la media spaziale mediata (SAT) e la pressione al livello del mare (SLP). La temperatura e la pressione dell’aria mostrano una forte variabilità multidecadale su scale temporali di 50-80 anni [definita oscillazione a bassa frequenza (LFO)]. Associato a questa variabilità, il record SAT artico mostra due massimi: negli anni ’30 -’40 e negli ultimi decenni, con due periodi più freddi nel mezzo.

“In contrasto con la temperatura globale ed emisferica, la temperatura artica marittima era più alta alla fine degli anni ’30 fino ai primi anni ’40 che negli anni ’90. … Pertanto, la variabilità del clima multidecadale di ampiezza ampia che ha un impatto sull’Artico marittimo potrebbe confondere l’individuazione della vera tendenza di fondo del clima nel secolo scorso. Le tendenze modulate dall’LFO per i record brevi non sono indicative del comportamento a lungo termine del sistema climatico artico.

“Il riscaldamento accelerato e uno spostamento del modello di pressione atmosferica da anticiclonico a ciclonico negli ultimi decenni possono essere attribuiti a una fase positiva dell’LFO. Si ipotizza che questo spostamento guidato dall’LFO sia stato fondamentale per la recente riduzione della copertura glaciale artica. L’esame congiunto delle registrazioni di temperatura e pressione dell’aria suggerisce che i picchi di temperatura associati all’LFO seguono i minimi di pressione dopo 5-15 anni. Chiarire i meccanismi alla base di questa relazione sarà fondamentale per comprendere la natura complessa della variabilità delle basse frequenze. “

Iniziare la loro analisi negli anni ’70 è fuorviante senza rivelare che è stato un periodo freddo. Si è quindi preoccupata del raffreddamento globale (ma non del consenso). Vedi qui e qui per i dettagli. A partire dagli anni ’70 le condizioni attuali sembrano straordinarie. Dato che siamo nel periodo di riscaldamento successivo alla Piccola Era Glaciale, i raffronti dovrebbero includere precedenti periodi caldi, come il Periodo Caldo Medievale e l’ optimum climatico dell’Olocene .

Una carta successiva fornisce maggiori dettagli, mostrando l’anomalia di temperatura nel 2008 è stata aprox. 1 ° C più caldo del picco ~ 1940: ” Ruolo dell’amplificazione polare nelle variazioni della temperatura dell’aria superficiale a lungo termine e del moderno riscaldamento artico ” di Roman V. Bekryaev et al. in Journal of Climate , 15 luglio 2010. È una deviazione standard dalla media a lungo termine?  Le temperature sono una distribuzione normale? Non lo dicono. I documenti scientifici sul clima spesso usano statistiche arcane, ma di solito ignorano le basi. ( Ecco una stima non ancora pubblicata del ghiaccio marino artico risalente al 1880. Ecco una carta del 2017 con temperature artiche e estensione del ghiaccio marino fino al 1900)

Due commenti degli scienziati del clima su questo documento.

“È la normalizzazione della raccolta dei dati”.
– Dott. Judith Curry ( bio ). Lei ha analizzato le tendenze del ghiaccio marino artico qui e qui . Scrive a Climate Etc.

“Naturalmente, se questi cambiamenti sono prevalentemente dovuti all’oscillazione artica (AO) e / o all’LFO, dovremmo vedere un’inversione. In caso contrario, la tendenza continuerà. Il tempo finirà per risolvere questo problema. Ma un riepilogo della letteratura dovrebbe essere fornito con documenti che potrebbero non essere d’accordo con il tema di un nuovo articolo. Dovrebbero essere fornite tutte le prospettive rivedute da colleghi su questo argomento. “
– Dott. Roger Pielke Sr. ( bio ).

Vedi altri esempi nei commenti. Questo tipo di storie stanno arrivando come carrelli.

 

conclusioni

La scienza è stata politicizzata, distorcendo i suoi risultati, prima e lo fará di nuovo. Ma la scienza del clima offre informazioni essenziali su diversi importanti problemi di politica pubblica. Perdere una guida attendibile potrebbe avere conseguenze disastrose. Peggio ancora, l’alto profilo pubblico delle scienze del clima significa che una perdita di fiducia del pubblico in esso potrebbe influire sulla scienza nel suo complesso.

Speriamo che i leader della scienza del clima tornino in sordina presto, nonostante i loro motivi personali, istituzionali e ideologici per continuare su questa strada oscura.

SAND-RIO

The noble corruption of climate science

Hatena Bookmark - La nobile corruzione della scienza del clima
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

2 pensieri su “La nobile corruzione della scienza del clima

  1. “La scienza è stata politicizzata, distorcendo i suoi risultati, prima e lo fará di nuovo.”

    Tutto nasce da qui, una scienza che è diventata politica non porterà mai da nessuna parte.
    Non c’è più lo sviluppo scientifico se si predilige l’aspetto politico e lo si usa per portare acqua al proprio mulino.
    Occasione in più per dire che la scienza non è democratica e che il “consenso” andrebbe messo in un certo posto

      (Quote)  (Reply)

  2. Non si sta fortunatamente avverando un tubo delle previsioni catastrofiste.
    La realtà è completamente slegata dalla previsione.
    Occorre altro?
    Ah, si, Greta!

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.