Momentaneo colpo di reni del sole, o stavolta sarà un aumento progessivo d’attività ?

Se escludiamo la AR 1289 nel nord emisfero, di macchie serie nn se ne vedono, ma è innegabile che la nostra stella negli ultimi 20 giorni ha subito un ennesima accelerata…posso dirvi fin da ora, anche se siamo solo a metà mese, che settembre sarà il nuovo mese del massimo relativo, scavalcando così marzo 2011!

Attualmente nel sole sono presenti una decina di regioni solari, la maggiorparte delle quali come di consuetudine sparse nel nord emisfero, ed anche se come dicevo prima, solo una appare di buna dimensione, hanno fatto in modo che il flusso solare si sia alzato costantemente fino a raggiungere nella giornata di ieri un valore di 144…la media mensile è invece ferma a 119-120, solo un miracolo farebbe in modo che nn si superi quella di marzo!

La domanda da rigirarvi semmai, è quella già anticipata nel titolo del post: è solo l’enensimo colpo di reni a cui seguirà un’altra fase di stanca, o stavolta la nostra stella ha ingranato la marcia giusta?

Ne sapremo di più a fine mese!

Stay tuned, Simon

Hatena Bookmark - Momentaneo colpo di reni del sole, o stavolta sarà un aumento progessivo d’attività ?
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

32 pensieri su “Momentaneo colpo di reni del sole, o stavolta sarà un aumento progessivo d’attività ?

  1. @ice2020
    Simon dai e’ ora che ti butti il momento e’ delicato mi piacerebbe sentire la tua.Se ti va di sparare la tua previsione sarei contento…ce la fa o no?Risposta secca.

      (Quote)  (Reply)

  2. @marcello
    dal fatto che l’emisfero nord e’ pronto per l’inversione,mentre quello sud e’ indietro,quindi l’nversione magnetica puo’ saltare e far abortire il ciclo,come no,se le AR dell’emisfero nord resteranno a lungo sull’equatore e daranno il tempo a quello sud di recuperare.Ce la stiamo giocando ora.

      (Quote)  (Reply)

  3. @marcello
    quelli sono gli andamenti del campo magnetico solare dell’emisfero Nord (blu) e Sud(Rosso) osservati da Wilcox SUn Observatory:
    http://wso.stanford.edu/

    Beccatevi questa figata di GIF animata dai campi magnetici solari dal 1650 al 2020:
    http://www.leif.org/research/WSO-SS.gif

    Ciao
    Fano

    Edit: la gif arriva fino al 2100? Non riesco a leggerlo perchè arrivo alla fine dell’animazione che vedo SanPietro sul monitor del computer 😯

      (Quote)  (Reply)

  4. Dalla gif si evincono bene i periodi convulsivi del campo magnetico: fine 1600 (Maunder), metà 1800 (Cicli forti) e metà 1900 (AGW 😉 ).
    Se qualcuno vuole commentare!

      (Quote)  (Reply)

  5. fano :

    Dalla gif si evincono bene i periodi convulsivi del campo magnetico: fine 1600 (Maunder), metà 1800 (Cicli forti) e metà 1900 (AGW ;-) ).
    Se qualcuno vuole commentare!

    Non convulsivi…ma armonici…..se armonioso…il sole pulsa e la vita va a gonfie vele atrimenti esce l’energia fredda …l’universo elettrico e la Terra si destabilizza !

    Universo elettrico ….. vulcani on !

    http://www.scribd.com/doc/60317152/Char-Vat-Ova-Hejda-Aug08-A-Possible-Role-of-the-Solar-Inertial-Motion-in-Climatic-Changes

      (Quote)  (Reply)

  6. giorgio :@ice2020 Simon dai e’ ora che ti butti il momento e’ delicato mi piacerebbe sentire la tua.Se ti va di sparare la tua previsione sarei contento…ce la fa o no?Risposta secca.

    Ciao Giorgio, io credo che ci siano ancora delle concrete possibilità che il nostro astro si possa trovare in una situazione molto simile a quella che portò al Maunder, con il mancato o parziale flip dei poli magnetici: tutto dipenderà, secondo me, dalla evoluzione dell’attività dei prossimi 3/4 mesi, specie per quanto riguarda l’emisfero sud che al momento sembra stia registrando una sensibile accelerazione rispetto ai mesi passati.
    Ho in cantiere un articolo che vorrei ultimare dopo la fine di questo mese di settembre, proprio in relazione allo stato di avanzamento del ciclo e alle possibilità di una mancata o parziale inversione.
    Per adesso posso solo dire che ALE ci aveva visto benissimo già in tempi non sospetti….
    Bruno
    PS: a proposito di ALE, nessuno ne sa più niente??? Sinceramente comincio ad essere preoccupato….

      (Quote)  (Reply)

  7. Ciao ragazzi, scusate l’intrusione off-topic ma volevo rilanciare l’idea della cena (o pranzo?) di NIA…. già diversi tentativi sono andati a vuoto però l’ultima volta mi sembrava che ci fosse stata un certo interesse da parte di diversi utenti e quindi sono a rinnovarvi l’invito fatto nell’apposito 3d del forum: sono disponibile a raccogliere i nominativi dei partecipanti per organizzare il tutto in Versilia, magari prima dell’inizio dell’inverno

    Fatemi sapere!!!

    Bruno

      (Quote)  (Reply)

  8. P.S.: Ma qualcuno ha notizie di Elenin che è passata nel punto più vicino al Sole, proprio in piena attiità, l’11Settemre? E’ ancora “viva”?

      (Quote)  (Reply)

  9. Intanto il minimo solare sta già manifestando i suoi primi effetti “visibili” sul clima terrestre.

    Il buco dell’ozono, da tanto tempo entrato nell’oblio mediatico, sta ritornando in auge per il fatto che nell’Artico si sta riaprendo; dopo anni di miglioramenti assistiamo ad una ricaduta.

    Come mai? Eppure i CFC sono vietati da tempo… Come si può verificare su wikipedia, uno dei fattori che influenzano il fenomeno sono i raggi cosmici, che favoriscono il rilascio di cloro monoatomico libero di reagire con l’ozono, scomponendolo.

    Come tutti noi ben sappiamo i raggi cosmici aumentano in modo inversamente proporzionale al campo magnetico solare, che solo in condizioni di alta attività riesce a deviare con efficienza questa radiazione.

    Minimo solare –> aumento buco dell’ozono. I dati tornano…

    Siamo in attesa dei dati aggiornati per il polo nord, per vedere se questa tendenza continuerà.

    Stranamente il polo sud non sta risentendo di questa tendenza, e lo strato in questi anni è rimasto pressoché costante.

    Interessante notare che il polo sud sembra “fregarsene” di tutto quello che sta succedendo XD Sia per estensione dei ghiacci sia per estensione dello strato di ozono.

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.