La Rubrica di NIA: Agosto 1943, Caldo record al Nord

Ci Apprestiamo a vivere una seconda parte del mese di Agosto veramente bollente, purtroppo diversamente dalle previsioni che ci avevano fatto sperare ci toccherà accontentarci della solita Estate lunga e sopra-media tipica degli ultimi anni.

Ed è proprio li che voglio andare a parare, perché se è vero che le Estati molto lunghe con ondate di caldo molto forti anche a fine Agosto sono state la norma negli ultimi anni (anche se in anni come 2005 e 2006 l’estate è finita decisamente presto) questo non significa che una volta non capitassero, anzi, durante gli anni 40 la situazione era molto simile a quella odierna, almeno per il Nord Italia a cui faccio riferimento in questo articolo.

Voglio quindi analizzare il periodo che delinea la seconda parte del mese di Agosto del 1943 mese che risulta tra i più caldi di sempre, e che per i dati dell’osservatorio di Milano Brera risulta il 2° più caldo dalla fine del 1700, anno nel quale iniziano i dati, però a differenza di quasi tutti i mesi di Agosto molto caldi il periodo peggiore avvenne verso fine mese, cosa alquanto anomala.

Se non ci fosse stato il mostro irripetibile del 2003 questo sarebbe ricordato come l’Agosto più anomalo di sempre.

Le mappe che seguiranno sono delle renalisi fatte su grafica di Wetterzentrale, purtroppo alcune non sono molto precise e sovrastimano di un po’ le temperature in quota.

Partiamo con il mostrare la situazione il giorno di Ferragosto

Vediamo una situazione dominata di un ibrido Azzorre-Sub Tropicale che porta spesso condizioni di caldo molto forte al Nord.

Nei 2 giorni successivi i geopotenziali di alzano a causa della spinta del cammello.

Intanto la +20 abbraccia tutta l’Italia

Nei giorni successivi avviene una nuova spinta sub-tropicale, stavolta in una situazione che favorisce le massime elevate al Nord

Ed è proprio in queste condizioni che il Nord durante i giorni 19-20-21 di Agosto mette a segno delle massime molto alte, che in molte zone rappresentano i record tutt’ora imbattuti per la 3° decade di Agosto (nelle stazioni la cui massima fu il 21 Agosto)

Concludiamo il mese

Nei giorni successivi fu sempre il cammello a dominare

Mettiamo ora qualche Temperatura

Milano: massima di +36.0°C il 20, media massime del mese: +31.3°C, la minima il giorno 18 si fermò a +25.4°C

Novara: la massima fu solo di +35.0°C il 20 ma la media massime del mese a +32.0°C è quasi storica

Udine: massima di +35.9°C il 19, media massime del mese: +30.9°C

Belluno: massima di +37.8°C il 19, ma anche una massima di +36.1°C il 22, media massime del mese: +31.0°C

Padova: massima di +38.0°C il 19, media massime del mese: +32.2°C

Rovigo: massima di +38.0°C il 19, media massime del mese: +33.1°C

Trento: massima di +37.4°C il 20, media massime del mese: +31.8°C

Bolzano: massima di +38.1°C il 18, ma anche massima di +36.8°C il 22, media massime del mese: +31.7°C

Castelfranco Veneto: massima di +37.0°C il 21, media massime del mese: +32.7°C

Parma: massima di +38.0°C il 19 e 20 di Agosto, media massime del mese: +33.8°C

Bologna: massima di +37.1°C il 21, media massime del mese: +33.3°C, minima il giorno 18 che si fermò a +28.1°C, un valore più alto di quello toccato nel Giugno 1935 (mese che detiene quasi tutti i record di minima più alta del Nord)

Imola: massima di +37.6°C il 21, media massime mensile di +34.0°C

Ravenna: massima di +38.2°C il 21 (record per la 3° decade ancora imbattuto), media massime del mese: +32.8°C

Pisa: massima di +39.5°C il 19 e 20, media massime del mese: +32.6°C

Firenze (Idrografico): massima di +37.8°C il 20, media massime del mese: +33.0°C

Pistoia: massima di +42.8°C il 20, media massime del mese: +35.8°C

Grosseto: massima di +41.5°C il 20, media massime del mese: +35.3°C

Per quanto riguarda la situazione al di fuori dell’Italia andare a cercare i dati è un po’ un casino visto che c’era la guerra in quel periodo, ho trovato però il dato di Monaco di Baviera, al di la della Alpi, la massima arrivò a +35.0°C in 2 occasioni, il 19 e il 21 di Agosto e rappresenta tutt’ora il record assoluto per Agosto.

FABIO

Hatena Bookmark - La Rubrica di NIA: Agosto 1943, Caldo record al Nord
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

56 pensieri su “La Rubrica di NIA: Agosto 1943, Caldo record al Nord

  1. Per Nitopi:

    Citazione:
    Basta uno gnomone grande grande … e delle effenmeridi solari decenti…. E un metro a nastro….

    Come fa uno gnomo ad essere grande grande???

    :o)

      (Quote)  (Reply)

  2. Fabio Nintendo :
    Basta, io mi sono stufato.
    ne parlerò con Simon, ma il mio obbiettivo è impedire a Malleus di scrivere messaggi che vadano fuori dal contesto dell’articolo.
    Basta!

    scusa , questo non c’entra niente , ma sembra che il governo messicano abbia deciso di fare produrre un documentario sui nuovi ritrovamenti nelle piramidi maya in relazione agli eventi che ci aspetterebbero nel 2012 …. che ne pensi un’altra operazione di puro mercato? il tutto da essere pronto entro inizio 2012

      (Quote)  (Reply)

  3. ho eliminato il post solo perchè non voglio che venga data corda ad uno come malleus che scrive solo per fare propaganda e fa solo finta di chiedere informazioni

      (Quote)  (Reply)

  4. Fabio Nintendo :ho eliminato il post solo perchè non voglio che venga data corda ad uno come malleus che scrive solo per fare propaganda e fa solo finta di chiedere informazioni

    Io direi che siamo un po’ tutti responsabili di questo, Fabio. Tutti gli hanno dato troppa corda. Stavo leggendo i commenti da ieri e notavo proprio questo accanimento su concetti astronomici che nulla hanno a che vedere con l’articolo in questione.

      (Quote)  (Reply)

  5. Luke73 :

    Fabio Nintendo :ho eliminato il post solo perchè non voglio che venga data corda ad uno come malleus che scrive solo per fare propaganda e fa solo finta di chiedere informazioni

    Io direi che siamo un po’ tutti responsabili di questo, Fabio. Tutti gli hanno dato troppa corda. Stavo leggendo i commenti da ieri e notavo proprio questo accanimento su concetti astronomici che nulla hanno a che vedere con l’articolo in questione.

    quoto totalmente
    …e soprattutto, uno che parla di spostamento dell´asseterrestre e che mette in dubbio il sistema solare eliocentrico, in un sito che dovrebbe parlare di sole non merita neanche un minimo di attenzione… Non so neanche come Simon si sia sognato di fargli un “Forum” praticamente tutto per lui…

      (Quote)  (Reply)

  6. Seguo con attenzione il vs blog da circa 2 anni, per il semplice interesse di imparare, poiché mi occupo di tutt’altro (finanza).
    Non sono ovviamente mai intervenuto perché  se non capisco qualcosa di quanto postate mi cerco la risposta sul web (e l’ho sempre più o meno trovata).
    Ho voluto scrivere qui adesso perché ho finalmente qualcosa da consigliarvi: il problema che Malleus inquina i post con argomentazioni improprie è facilmente risolvibile.
    Ci sono perditempo simili anche in altri blog, me ne viene in mente uno che interviene (in un blog di finanza) sempre a sproposito, con farneticazioni da fine del mondo.
    Semplicente tutti lo sanno e nessuno se lo fila, nemmeno di striscio.
    Con soddisfazione stiamo tutti riscontrando che interviene sempre meno.
    Vi consiglio di fare altrettanto.
    Mi raccomando continuate così, perché probabilmente moltissimi vi seguono come me: senza intervenire data la specificità degli argomenti trattati.
    Ciao a tutti.

      (Quote)  (Reply)

  7. Che l’estate del 1940 appartenga o meno agli anni ’40 non credo sia fondamentale visto che alla natura questo poco importa, poi rivedendo i dati di Modena (poichè la collocazione dell’osservatorio è rimasta pressochè la stessa negli ultimi 150 anni) si nota che (prendendo come riferimento la media 1968-1999) dal 1941 al 1950 si sono verificate 3 estati sotto media e 2 con una media di 0,1 superiori alla media. Se poi prendiamo in esame il decennio successivo si hanno 4 estati sotto media ed 1 di 0,1 sopra media. Direi una situazione totalmente differente da quella attuale in cui perfino l’estate più fresca degli ultimi 20 anni, quella del 1996 è comunque risultata leggermente sopra media, non solo ma tra le 10 estati più calde della serie storica ben 5 sono concentrate proprio in questi ultimi vent’anni con l’estate del 198 quasi pari a quella del 1950 e quella del 2003 di ben 1,5 gradi più calda (su tre mesi!). Tutto questo per contestare chi minimizza le ondate di caldo che si succedono negli ultimi anni perchè secondo voi non si deve assolutamente parlare di riscaldamento globale anzi, dovremmo essere prossimi ad una nuova era glaciale solo perchè il golfo di Botnia gela durante qualche inverno! Io non credo che tutto sia colpa dell’uomo e penso anch’io che anche il sole abbia le sue responsabilità, ma da qui ad essere certi che non si debba cambiare nulla nel nostro modo di sfruttare la terra, ne passa!@Fabio Nintendo

      (Quote)  (Reply)

  8. @Daniele Salmelli
    Secondo me in questo blog in generale si tifa per il freddo, per gli eventi naturali affascinanti e straordinari come eruzioni solari e terrestri, si fa della cronaca, si fanno considerazioni metereologiche, si pubblicano teorie di scienziati e utenti anche se a volte sono speculazioni scientifiche, si critica quel mondo scientifico uscito palesemente dai binari.
    In pratica spesso si fa la morale a chi prende miliardi per portare avanti una propaganda ecologista che di scientifico ha ben poco.
    Sicuramente NON si incita al consumismo ingiustificato delle risorse terrestri, nè si fà politica.
    Io penso che l’effetto serra dei gas atmosferici esista, come penso che esista una correlazione attività solare/ clima.
    Però sta fissa della CO2 mi sembra esagerata quando abbiamo una percentuale di morti tumorali altissima dovuta ai gas veramente velenosi che continuamente immettiamo in atmosfera.
    Con la CO2 ci hanno fatto i soldi addirittura le case automobilistiche!!!

    Ciao
    Fano

      (Quote)  (Reply)

  9. Appunto! Cerchiamo di inquinare meno e basta, allora ci sarebbe meno anidride carbonica e meno altre sostanze nocive nell’ambiente (vedi ad esempio le polveri sottili che credo abbiano la stesa origine della CO2) ma non pensiamo a senso unico, i guadagni passati, presenti e futuri di chi ci ha riempito di automobili e tir sono derivati e derivano ancora adesso dal petrolio anche se so benissimo che c’è chi guadagna a palate anche su di un finto ecolgismo di portafoglio, i soldi si sa non hanno colore odore o che altro. Però ripeto, sostenere che non ci sia stato un grosso riscaldamento negli ultimi anni mi sembra ridicolo e solo quanto alle cause si può discutere (discutere e non avere certezze rivelate)@fano

      (Quote)  (Reply)

  10. Praticamente nessuno lo sostiene (Che ci sia stato un riscaldamento…)

    Si sostiene che la CO2 poco c’entra.
    Si sotsiene che la fase di riscaldamento sta terminando e se ne cominciano a vedere i segni.

    Pero evidentemente e’ difficile da capire … Ci vorrebbe qualcosa tipo “Il Manifesto di NIA” ….

    8)

    Ciao
    Luca

      (Quote)  (Reply)

  11. Vedremo chi avrà ragione, però chi ama veramente la scienza non può fare il tifo per una o l’altra tesi come mi sembra accada spesso in questo (ma anche in altri con diversa posizione) forum. @nitopi

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.