Proposta di lettera al NOAA

Ho pensato di scrivere questa proposta di lettera al NOAA, in considerazione della forza dell’attuale evento di Nina e, soprattutto, delle previsioni NOAA davvero impressionanti: la Nina promette di stracciare tutti i record passati noti (dal 1950) ed anche di durare ben più di un anno e chissà cos’altro. Ma queste promesse hanno una buona probabilità di essere mantenute, oppure ad oggi non si può dire granchè? Io lo chiederei a chi fa le previsioni.

In fondo il SIDC ci aveva risposto, perchè non tentare anche col NOAA?

Dunque il testo della lettera è una proposta. Se avete proposte di modifica, integrazione (nuove questioni oltre a quelle già inserite), scrivetele senz’altro. Poi provvederò a tradurla e ad inviarla ad un indirizzo di contatto che ho trovato in uno dei vari siti NOAA sul tema.

———————————–

Buongiorno,

siamo un gruppo di appassionati di meteorologia, climatologia ed astronomia solare. In particolare, stiamo seguendo con grande interesse l’evoluzione dell’attuale evento di Nina, tramite il blog daltonsminima.altervista.org, grazie anche e soprattutto alle informazioni riportate sui siti NOAA.

Siamo molto colpiti dalla sua intensità e, ancora di più, dalle attuali previsioni NOAA, che indicano nei prossimi mesi una Nina ancora più intensa di oggi, fino a raggiungere un record storico, almeno per quanto riguarda gli ultimi 60 anni.

 Ci chiediamo e quindi vi chiediamo

  1. quali possano essere le conseguenze climatiche di un simile evento, se le previsioni NWS/NCEP per i prossimi mesi saranno sostanzialmente confermate;
  2. quali possano essere le conseguenze se l’evento di Nina dovesse prolungarsi fino alla prossima estate, o addirittura anche oltre, come accaduto agli eventi del 1955 e del 1974,
  3. se sia possibile (e in quale misura) che l’attuale evento di Nina possa essere il segnale di una svolta climatica, dopo un periodo (dalla seconda metà degli anni ’70 fino quasi ad oggi) caratterizzato da eventi di Nino complessivamente più intensi di quelli di Nina; cioè se sia ragionevole prevedere un nuovo periodo (come in quello dal 1950 al 1975) caratterizzato da una prevalenza di eventi di Nina;
  4. inoltre quali potrebbero essere, a vostro parere, le cause principali di tali variabilità e ciclicità (se confermate);
  5. infine, se vi siano correlazioni evidenti tra la “forza” e la durata di un evento di Nina (e di Nino) e l’andamento dei minimi e dei massimi solari e se, a periodi di minimi solari prolungati (come quello appena trascorso), possano corrispondere più episodi di Nina che di Nino.

Vi ringraziamo in anticipo per la cortese risposta che potrete inviarci e continuiamo a seguire con sempre maggiore interesse la vostra attività di indagine e previsione.

Saluti

NIA

———–

a voi la parola…….

FabioDue

Hatena Bookmark - Proposta di lettera al NOAA
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

32 pensieri su “Proposta di lettera al NOAA

  1. Chiedere non é peccato, ma ancora é presto per dire che l´evento Niña di quest´annopotrá essere molto forte. Per adesso é in una situazione medio-forte come si evince dalla situazione nella zona Nino 3.4

      (Quote)  (Reply)

  2. Mi accodo al pensiero di sand-rio.
    Non è ancora stabilmente sceso sotto -1,5 quindi non si può ancora dire che è un’evento strong. Proporrei di postdatare l’invio di questa lettera quando avremo dati più significativi.

      (Quote)  (Reply)

  3. Personalmente non ho fretta, possiamo attendere anche qualche settimana, al limite fino a fine dicembre, quando mi pare che le previsioni NOAA indichino un ulteriore raffreddamento proprio in zona 3.4.

      (Quote)  (Reply)

  4. In effetti mi riferivo alle previsioni, non alla situazione attuale e non ho usato il termine “strong” con riferimento alla Nina attuale.

    Avete qualche altra domanda da fare al NOAA?

      (Quote)  (Reply)

  5. Forse non sarà ancora “strong” per il valore assoluto ma la rapidità con cui si è verificato il passaggio da circa +2 a -1,5 mi sembra indubbiamente notevole, anche raffrontandola con il dato relativo alla precedente NINA: ci sono almeno 6 mesi di differenza, oltre a qualche decimo di grado in più!
    Bruno

      (Quote)  (Reply)

  6. Sono assolutamente favorevole a questa proposta pertanto consideratemi in elenco per una eventuale sottoscrizione come abbiamo già fatto con il SIDC.
    Ritengo pure conveniente aspettare qualche settimana come hanno già detto Sand e Davide.
    Un salutissimo a tutti
    Luigi

      (Quote)  (Reply)

  7. Nel momento in cui la linea delle TSM si riporterá sotto 1,5° come dovrebbe accadere tra qualche settimana allora é da inviare la lettera al NOAA le cui domande mi sembrano ben formulate e appropriate.
    Vero é che le previsioni NOAA indicano un rafforzamento della Niña ma siccome le loro previsioni giá in passato si sono rivelate errate in molti settori, ad esempio forza degli uragani di quest´anno e conseguente devastazione delle coste americane, la loro previsione iniziale per il 2010/2011 di una fase neutra del Niño e non certo l´avvento di una Niña, per non parlare delle loro previsioni sul ciclo solare e del 2010 che doveva per forza essere l´anno piú caldo della storia umana (e hanno fatto il possibile, l´impossibile e qualche miracolo per dimostrarlo)…., per tutto questo é meglio attendere i dati ufficiali

      (Quote)  (Reply)

  8. Io continuo a ribadire che nella lettera di Fabio si parla solo ed esclusivamente di previsioni…anzi mandandola e sempre che rispondano, dalla loro risposta potrebbero venire sbugiardati nel futuro sempre che si sbottonassero a confermare la tendenza della nina strong.

    insomma scusate il ragionamento un pò contorto ma io nn ci vedo niente di male a ad inviarla anche ora…

    Simon

      (Quote)  (Reply)

  9. Concordo con l’idea di inviare la lettera e con il suo contenuto. Un confronto con chi fa le previsioni per me è auspicabile in quanto, come capitato con il SIDC, contribuisce a chiarire le basi di partenza della previsione, la metodica utilizzata e lo scopo della stessa. Poi si può essere d’accordo o meno con chi fa le previsioni, con i loro metodi e con i loro scopi ma almeno si chiariscono i ruoli e le idee di tutti. Sono anche disposto a sottoscriverla se mi indicate il modo. La data di invio della stessa mi lascia indifferente. Personalmente la invierei subito.
    Ciao, Donato

      (Quote)  (Reply)

  10. Ciao a tutti. Io ci sto, e se serve sono pronto anche io a sottoscriverla come fatto per il sidc. Inoltre concordo con Simon, anche perchè non è così scontato che rispondano e perciò è ancora più interessante inviarla! 🙂
    A presto. Francesco

      (Quote)  (Reply)

  11. Questa nn è una lettera di “protesta” come quella che abbiamo inviato al sidc per il conteggio delle macchie solari, ma solo per capire alcune cose sulla NINA e diciamo sulla climatologia in generale…secondo me è irrilevante il fatto che ancora la nina nn si sia mostrata ai massimi livelli…quello che si vuole capire è altro…

    Simon

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.