O si sveglia ora, o il massimo solare del ciclo 24 sarà febbraio 2012!

Non ci sono santi che tengono, le regole care Nasa e Noaa sono queste da sempre!

La determinazione del massimo solare come del minimo, è fatta mediante il calcolo della media smoothed (SSN)!

Ebbene, questa con l’ultimo valore del SN di settembre (61.5), non è più salita ma anzi è diminuita!

Di poco, siamo passati da 66.9 a 66.8, però l’importante è che il SSN abbia bruscamente frenato la sua corsa al rialzo:

http://daltonsminima.altervista.org/?page_id=3523

Quindi ora 2 sono le strade:

o il Sole accelera in maniera forte e da subito, o febbraio 2012 col valore di 66.9 rischia di essere il mese del massimo solare, alla faccia di Noaa e Nasa che ancora vedono nella primavera del 2013 la loro previsione del solar maximum!

Francamente cari amici, credo proprio che questo ciclo solare 24 abbia già dato il massimo, l’emisfero nord dopo aver pompato da solo per 2 anni ormai è cotto, quello sud sembra aver già avuto il suo momento di gloria nei mesi passati, e più di così non  penso riesca a fare!

Quindi, anche se ottobre dovesse finire sulla falsa riga di settembre, il SSN del prossimo mese sarebbe sui 66, quasi un punto in meno di febbraio 2012, e così via…a meno che, ripeto, il sole non si svegli all’improvviso, in tal caso, il ciclo 24 potrebbe avere 2 massimi!

Cose grosse, avvenute proprio nei cicli dei super minimi…in ogni caso, la scalata dal amssimo al minimo sarà molto lunga, e poi cari amici, se NIA avrà ragione, si entrerà nel super Deep Minimum…e dopo lì lascio a Riccardo e company l’arduo compito di capire i collegamenti dei minimi solari con i periodi  di forte raffreddamento climatico, quali una probabile Peg che potrebbe anche incombere nei decenni a venire…

Un’occhiata all’altro tema caldo di NIA, l’inversione solare:

http://wso.stanford.edu/Polar.html

Effettivamente l’emisfero sud è ancora molto indietro, ma pian piano si sta avvicinando…siamo nel massimo cari amici, e questo è quello che il ciclo solare riesce a produrre:

 

Notare come l’emisfero nord sia appunto cotto e stracotto e come quello sud non riesce a garantire i suoi stessi sforzi passati!

Buona settimana!

Simon

 

Hatena Bookmark - O si sveglia ora, o il massimo solare del ciclo 24 sarà febbraio 2012!
Share on Facebook
Post to Google Buzz
Bookmark this on Yahoo Bookmark
Bookmark this on Livedoor Clip
Share on FriendFeed

26 pensieri su “O si sveglia ora, o il massimo solare del ciclo 24 sarà febbraio 2012!

  1. @enzor

    Ciao Enzor,
    la storia climatica scritta nei sedimenti e coralli dall’ultima glaciazione ad oggi dice una cosa diversa, ossia che la storia della PDO non è sempre stata come la conosciamo negli ultimi 200 anni. Se c’è una ragione della sua variabilità, ad oggi sconosciuta (perlomeno a me), questa risiede (secondo vari autori di ricerche) proprio nella variabilità della fascia tropicale dell’oceano.

      (Quote)  (Reply)

  2. Zambo :
    @enzor
    Ciao Enzor,
    la storia climatica scritta nei sedimenti e coralli dall’ultima glaciazione ad oggi dice una cosa diversa, ossia che la storia della PDO non è sempre stata come la conosciamo negli ultimi 200 anni. Se c’è una ragione della sua variabilità, ad oggi sconosciuta (perlomeno a me), questa risiede (secondo vari autori di ricerche) proprio nella variabilità della fascia tropicale dell’oceano.

    A proposito di questi interessanti commenti vi metto a disposizione un file, è il pdf di un articolo di Science del 2009 ma lo trovo interessante, uno degli autori si era interessato al perchè in certi periodi storici si aveva una maggior frequenza di conflitti e carestie, e quando ha visto che la Cina, il suo paese, e l’Europa avevano troppe coincidenze ha pensato al clima e ha fatto con altri colleghi questa ricerca.
    Mi dispiace di non avere il tempo per tradurla, sarebbe un’ottimo articolo …
    Link: Global Signatures and Dynamical Origins of the Little Ice Age and Medieval Climate Anomaly
    Scusate se magari era già stato segnalato …

      (Quote)  (Reply)

  3. @Wolfab
    Tempo fa ho letto un articolo che ricostruiva il clima degli ultimi 1000 anni in Cina e notava coincidente tra riduzione di piogge, raffreddamento, carestie e conflitti o tumulti.

      (Quote)  (Reply)

  4. @FabioDue
    Ho già letto qualcosa a proposito di quell’articolo tempo fa, ma non lo conosco, mi ricordo che l’autore dovrebbe essere Zhihua Zhang, quello a cui mi riferisco nel commento precedente, ho come l’impressione che il volpone di Mann lo abbia voluto nel gruppo di lavoro per non lasciarlo lavorare troppo da solo, al cinese il clima interessa solo come passione … e la passione non è controllabile … conviene “incanalarla” …

      (Quote)  (Reply)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine