Che strano ciclo…

Eh si cari amici, proprio quando sembrava che la nostra stella iniziasse a dare segnali di attività (sebbene molto scarsa, è bene precisarlo), nelle ultime settimane il flusso solare è andato ricalando, e ad oggi siamo moto vicini al valore di aprile che fu un mese come ricorderete di bassissima attività, forse la più bassa da quando è iniziato il 2009.

Il solar flux, soprattutto di questi tempi, rimane ormai l’unico indice solare (ovviamente anche la tsi e i raggi cosmici sono importanti) di vero e reale monitoraggio dell’attività della nostra stella.

Nel farttempo anche le macchie negli ultimi giorni si sono ridimensionate, con oggi siamo al 4° giorno spotless di fila e se domani sarà spoteless sarà ripreso (dati Noaa) il ciclo numero 10 con 654 giorni senza macchie totali.

avanti così, Simon

Hatena Bookmark - Che strano ciclo…
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

21 pensieri su “Che strano ciclo…

  1. allora…visto che sono stato accusato da qualcuno che non porto mai argomenti..articoli costruttivi…ecc…vi dico il mio pensiero…ma capite che non e’ facile aprire un dibattito..sono solo contro tutti qui…per fortuna in molti altri siti meteo e di astronomia molte persone mi danno ragione..

    io penso che questo minimo solare sia il piu’ importante solo degli ultimi 80-90 anni..un po’ pochi in tempi astronomici se pensiamo che il sole vive da milioni di anni..
    Inoltre il sole ha diversi cicli, di cui quello più importante, per fluttuazioni a medio termine è quello di 80-90 anni: come dire, bisogna ragionare per cicli, per cui, se tale minimo dovesse durare ancora molto, lo si dovrebbe confrontare con quello di 160-180 anni fa..
    eccezionale e’ una parola un po’ grossa..se e’ eccezionale sto minimo..i cicli di Mauder e Dalton cos’erano??
    Invece e’ probabile che stiamo entrando in una serie di cicli più deboli..quello si.. Fase che potrebbe avere il suo culmine con un nuovo minimo stile Dalton,ma solo nei decenni a venire.

    poi una cosa..io ho sempre parlato di segnali di ripresa…una cosa sono i “segnali di ripresa” ed un’ altra cosa è ” la ripresa”…ma e’ ovvio che siamo ancora nel minimo e non sappiamo ancora quando ci sara’ la ripartenza..

    sui “dati truccati”..
    secondo me sono solo sciochezze..
    a parte che vedrei più interessi a truccare al ribasso, per ricevere i fondi per la ricerca ( come avvenuto)..ma poi vi ho fatto vedere che il NOAA non ha cambiato metodo sul conteggio..ci sono le prove(non mi sembra il caso di riproporre anche qui il mio post,se volete lo potete leggere di la’)..

    Ultima cosa..io penso che per adesso non ci sono certezze che questo minimo solare abbia influito sul clima..
    Temperature dell’aria e temperature oceaniche hanno avuto un inversione di tendenza già a partire dai primi del 2000..
    Con questo, ovviamente non voglio assolutamente dire che il minimo solare non abbia impatto sul clima, ma che la stiuazione è un pò più complessa…
    non sempre minimo solare= effetto immediato sulle temperature.
    Vi faccio un esempio..
    perche’ tra il 1950 ed il 1960 , quando il ciclo solare è stato particolarmente forte, non sono salite le temperature?

    Purtroppo non ci sono certezze di quanto i cicli solari possono influenzare il clima..i dubbi ci sono..
    leggetevi attentamente questi link..
    http://www.atmosphere.mpg.de/enid/ss_Energia_solare/Radiazione_solare_di_fondo_6fr.html
    http://www.meteo4.com/mt/index.php?option=com_content&task=view&id=65&Itemid=79

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.