Continua la bassa attività solare! (Lunedì articolo di Ale sul recinto di Carrington e sul minimo in corso)

Le 2 nuove regioni attive, la 1050 e la 1051, non sono altro che 2 micetti, tra l’altro la 1050 è già in fase di netta decadenza!

Non si vede dal manetogramma la formazione di nuove AR, di quelle vere, tipo la 1029, la 1035, la 1039, come potete vedere nell’apposita pagina del Blog sempre aggionata:

http://daltonsminima.wordpress.com/the-laymannias-count/

Inoltre la AR 1051 altro non è che la vecchia 1043, ennesima regione del ciclo 24 ad essere riuscita a compiere un giro di stella, ed ormai è chiaro che l’unico spicchio di sole che riesce a formare delle regioni attive è sempre lo stesso, in accordo ormai con quanto più volte esposto sull’ormai celeberrima teoria di Ale sul recinto di Carrington!

I maggiori indici solari appaiono ancora a livelli minimi:

X-Flare:

Planetary k-index:

Vento solare a 350 km/s, con annessi raggi cosmici che continuano la loro salita:

http://www.persicetometeo.com/public/popup/cosmic_rays.htm

Flusso solare che dopo aver raggiunto il record del ciclo 24 col valore di 93 continua la sua discesa, ieri alle 22 segnava infatti 80!

Il Minimo di Eddy continua…e chissà cosa accadrà nei prossimi mesi con la verifica della legge di L&P (che ha ricevuto ancora conferme) e con l’allineamento dei giganti gassosi ai primi di luglio…tutto da vivere, qui su NIA!

Simon

Hatena Bookmark - Continua la bassa attività solare! (Lunedì articolo di Ale sul recinto di Carrington e sul minimo in corso)
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

23 pensieri su “Continua la bassa attività solare! (Lunedì articolo di Ale sul recinto di Carrington e sul minimo in corso)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.