Finalmente! Fai vedere quello che sai fare!

1Ce la fa?

Probabile.

Intanto osservate la latitudine della nuova regione che si sta formando stamani. (ben vista da Catania)

Aggiornamento: ci eravamo tanto penati per la nuova regione che stava per apparire sul lato visibile del sole alla fine si è rivelata solo robaccia, mai fidarsi di quello che viene da dietro, ed infatti, nessuno se lo sarebbe aspetto, ma per la gioia di tutti gli astronomi del pianeta dal nulla si è formata una nuova regione nell’emisero nord, cosa che non accadeva da un bel po di mesi.

come ALE ci ha mostrato sono macchie molto strane, sopratutto la nuova regione che da l’idea di essere una macchia da pre-massimo più che da minimo in corso.

intanto settembre avrà un bel Ri, sotto al 5, ma probabilmente la media smooted ora non potrà più scendere, prendiamone atto, il minimo è finito nel Dicembre 2008, per arrivare al massimo ci vogliono circa 3-4 anni, quindi per ora si potrebbe dire che il massimo cadrà sicuramente nel 2013 ( a meno che non ci troviamo di fronte a qualcosa di più importante )

ecco il Continuum:

FABIO

Hatena Bookmark - Finalmente! Fai vedere quello che sai fare!
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

55 pensieri su “Finalmente! Fai vedere quello che sai fare!

  1. Scusa una cosa Fabio ma 2008+3 fa 2011 (Previsione originale di Dikpati), ma se per un momento prendiamo il LAvoro originale di Hathaway dove dice che dal primo giorno spotless contare 36 mesi per entrare nella fase di massimo della durata di un anno, il Prof. Hathaway parlo’ di solar min nell’ottobre 2004, dunque da ottobre 2008 a ottobre 2009 l’anno di massimo!
    In totale non ci capisco più un tubo!
    Quello che si vede paragonando le immagini EIT con quelle in archivio SOHO sembra davvero che le AR si formino 1999-Like!!!
    ALE

      (Quote)  (Reply)

  2. minimo dicembre 2008, calcolando che il 2009 è quasi tutto andato è probabile che ci vorranno 4 anni prima di arrivare al massimo solare.
    😀 😀 😀
    e guarda caso viene proprio Dicembre 2012, le coincidenze spesso fanno sorridere, a volte piangere.
    per questo ho scritto 2013, in quell’anno abbiamo una buonissima probabilità di ritrovarci durante un massimo solare, sempre se non ci troviamo di fronte a qualcosa di veramente eccezionale.

      (Quote)  (Reply)

  3. intanto….

    Clima, Obama:”Rischiamo catastrofe”

    Sul clima la minaccia è “grave, urgente e crescente: se non agiremo rischiamo di consegnare alle future generazioni una catastrofe irreversibile”. Lo ha detto il presidente americano Barack Obama al vertice Onu sul clima. Gli Stati Uniti – ha precisato Obama – hanno “fatto più negli ultimi otto mesi per promuovere la energia pulita e ridurre l’inquinamento da anidride carbonica che in qualsiasi altro periodo della nostra storia”.

    “Il tempo sta per scadere”
    Obama è arrivato alla Casa Bianca proprio otto mesi fa, e ha cambiato radicalmente la politica del suo predecessore George W. Bush in materia di lotta al riscaldamento del pianeta. Il presidente degli Stati Uniti ha anche sottolineato la necessità di agire in fretta e di intervenire con prontezza per fermare il processo di riscaldamento del pianeta. Barack Obama ha poi sottolineato che “il tempo rimasto per correre ai ripari sta per scadere. La sicurezza e la stabilità di tutte le nazioni e di tutti i popoli – la nostra prosperità, la nostra salute e la nostra sicurezza – sono a rischio” a causa della minaccia climatica.

      (Quote)  (Reply)

  4. il problema è che ad Obama non glie ne frega niente del clima, con questa scusa vuole solo far passare una legge che gli serve per l’economia, solo che per gli standard americani è una legge troppo comunista e quindi bisogna cammuffarla.

      (Quote)  (Reply)

  5. Bravo OBAMA!!! Ma gli USA cosa stanno facendo su questo?
    Dopo che America e Europa si sono abbuffati al tavolo dell´economia mondiale per decenni inquinando e consumando tutto il possibile adesso volgliono che siano gli altri paesi del mondo a pagare il conto? Perché?? Che inizino loro a ridurre il riscaldamento dei palazzi, l´uso di aria condizionata, vadano di treno e non con l´auto, convertino le loro industrie inquinanti e poi se ne parla…

      (Quote)  (Reply)

  6. Un giorno forse vi racconteró dettagliatamente cosa ho visto io stesso sulle coste caraibiche del Venezuela dove operano la EXXON, la SHELL, la BP e altre industrie di estrazione petrolifere americane ed europee. Fango spesso oltre 20 metri copre tutta la costa venezuelana che si affaccia sul mare dei caraibi e quando Chavez ha voluto imporre una riduzione dell´inquinamento gli USA hanno tentato un colpo di stato nel 2002 per far cadere Chavez come ha candidamente confessato l´altro giorno l´ex Presidente Carter. Ognuno ha le sue colpe ed ha fatto i suoi danni e che ognuno adesso ne paghi le conseguenze.

      (Quote)  (Reply)

  7. ma sta storia del massimo nel 2012 è vera o giocate un po’. le macchie solari potrebbero influenzare in maniera determinante anche il campo magnetico terrestre? INVERSIONE MAGNETICA SOLARE NEL 2012? Scusate le domande stupide ma sono completamente a digiuno di informazioni attendibili e sceintifiche, mi stò acculturando,

      (Quote)  (Reply)

  8. Si, sembra stiano confermando l’inevitabile collerazione Sole-Clima..

    So che sembrava ovvia, ma per gli scienziati non lo era… almeno fino ad adesso…

      (Quote)  (Reply)

  9. Ragazzi, ricordatevi la storia del sole: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/0/07/Ssn_yearly.jpg

    Solo nel Minimo di Maunder c’è stata una quasi assenza di macchie solari per tutta la sua durata, gli altri minimi hanno visto l’attività solare riprendersi (seguendo gli 11 anni) ma tenendo il “massimo relativo” molto più basso del normale.

    Per confermare questo minimo l’attività solare deve riprendersi, e il prossimo massimo deve essere molto più basso della media… solo allora potremo parlare di un probabile minimo, anche se la certezza assoluta si può avere solo con un tempo di osservazione ancora più lungo.

      (Quote)  (Reply)

  10. un aneddoto sul rapporto perverso che i Nord Americani hanno con l’uso dell’energia….. nel lontano ’88 mi trovavo laureando a Fermilab, al seguito dell’esperimento con cui stavo facendo la tesi (era il controllo di una macchina da vuoto che produceva il “bersaglio” per gli antiprotoni…mai stretti tanti bulloni in vita mia…) e, passando per caso da un open-space con vari box-uffici, vidi una signorina con il trmoconvettore sotto la scrivania, puntato sulle gambe. Era Luglio. Ma l’aria condizionata era un po’ altina e allora……
    W l’entropia….. 8)

    Ciao
    Luca

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.