I ghiacci artici nel 1958-1959…cartoline da GW!

Skate (SSN-578), surfaced at the North Pole, 17 March 1959.

Sottomarino statunitense emerge dalla superficie del polo nord senza ghiacci il 17 marzo del 1959

Cosa direbbero i Media e quelli dell’ NSIDC se vedessero una foto come questa ai giorni nostri?

Potremmo vedere dei titoli tipo “Polo Nord libero dai ghiacci”? O forse “Il Global warming scioglie il Polo Nord”?

Questo è il racconto di un membro dell’equipaggio a bordo della USS Skate che navigava al Polo Nord nel 1959 e in numerose altre località artiche durante le missioni del 1958 e 1959:

“Il sottomarino Skate ha trovato il mare aperto sia in estate che nell’inverno successivo. Noi navigammo in superficie in prossimità del Polo Nord durante l’inverno attraverso il ghiaccio sottile inferiore a 2 piedi di spessore. Il ghiaccio si muove dall’ Alaska all’Islanda e il vento e le maree causano il mare aperto appena il ghiaccio si scioglie. Il ghiaccio polare della calotta glaciale ha uno spessore medio di 6-8 piedi, ma a causa del vento e delle maree il ghiaccio si rompe e si trasforma in una larga area di mare aperto, e poi questi settori ricongelano con ghiaccio sottile. Noi avevamo apparecchiature sonar che potevano trovare queste zone di mare aperto o di ghiaccio sottile in modo da venire in superficie limitando così i danni al sommergibile.”

Seadragon (SSN-584), foreground, and her sister Skate (SSN-578) during a rendezvous at the North Pole in August 1962

Un’altra foto testimonia un’altra emersione di 2 sottomarini USA nell’agosto 1962 (3 anni più tardi quindi)

3-subs-north-pole-1987

Ed ancora, come scritto anche nella foto, che è anche famosa, nel maggio 1987…

Fonte foto ed articolo: www.wattsupwiththat.com

E a pensare che fino a qualche anno fa, anch’io credevo ciecamente all’AGW…

Potere dei media!

Simon

Hatena Bookmark - I ghiacci artici nel 1958-1959…cartoline da GW!
Share on Facebook
[`google_buzz` not found]
[`yahoo` not found]
[`livedoor` not found]
[`friendfeed` not found]
[`tweetmeme` not found]

29 pensieri su “I ghiacci artici nel 1958-1959…cartoline da GW!

  1. Continuano le osservazioni molto edificanti e costruttive, nonchè piene di concetti scientifici di Cip e dei suoi discepoli,,,

    avanti così!

      (Quote)  (Reply)

  2. Ma la situazione o la fermo con la moderazione o altrimenti questi continuano…

    e cmq lasciamoli fare, magari nn rispondiamo a loro…

    Ciao

      (Quote)  (Reply)

  3. Simon, non importa se raccogli elogi o critiche, alla fine sono solo opinioni personali. Continua a gestire il tuo blog con passione e lascia l’astio ed il risentimento ad altri.

    Ciao

      (Quote)  (Reply)

  4. Grazie Pox, qui nn è tanto questione di elogi o critiche, ma si critica senza criticare niente, solo per il gusto di rompere le balle…

    va bhe, cmq facessero loro…

      (Quote)  (Reply)

  5. Qui si critica la diffusione di idee antiscientifiche e di sbeffeggiamenti verso scienziati che si fanno un culo così per i loro studi. Sbeffeggiamenti che oltretutto arrivano dal primo pischello che passa per strada.

    Che brutta roba la libertà…

      (Quote)  (Reply)

  6. Bora lascialo stare è qui per provocare e basta, ovunque si va si trova gente del genere!!
    Ice hai ragione ho sbagliato a scrivere GW solo: intendevo il gw antropico.
    Ti farai un sacco di risate a leggere quei libri, quante ne hanno inventate di stupidagini gli ambientalisti catastrofisti!!

      (Quote)  (Reply)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Immagine CAPTCHA

*

You can add images to your comment by clicking here.

Aggiungi una immagine

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.